Acquapendente in aiuto delle zone terremotate

0

 

ACQUAPENDENTE – Parole ma, soprattutto tantissimi fatti. Acquapendente ha avviato durante il fine settimana il progetto aiuto alle zone terremotate. “Un ringraziamento a tutti”, sottolinea il Comune di Acquapendente, “per la solidarietà dimostrata.

Il camion dei nostri volontari della Protezione Civile è partito verso le zone terremotate con il prezioso carico raccolto. Grazie a loro siamo certi che verranno consegnati nelle giuste mani. Comunichiamo che per il momento sospendiamo la raccolta di alimenti, medicinali, prodotti per l’igiene personale. “Nella prima giornata della nostra iniziativa”, sottolinea Francesco Luzzi responsabile della lista civica di minoranza “La Città a cuore”, abbiamo raccolto 1.080 Euro da devolvere ai cittadini del Comune di Accumoli.

Accumoli, come d’altronde Acquapendente, è un paese di frontiera, con cui condividiamo la stessa particolare sensazione di essere un po’ cittadini del Lazio ma anche di altre Regioni e perché aiutando loro sentiamo in qualche modo di aiutare anche le Regioni Marche ed Umbria che come confinanti possono trarre di riflesso giovamento dal nostro aiuto. Accumoli ora purtroppo è un paese distrutto, dove quasi niente è rimasto in piedi. I superstiti alloggiano nella tendopoli ai piedi del paese. Tutti hanno perso qualcuno, tutti hanno perso qualcosa. Abbiamo paura del dopo, dicono, perché la loro vita d’ora in avanti sarà quella “prima del terremoto” e quella “dopo il terremoto”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.