Acquapendente, concluso il progetto “Arte in gioco”

0

 

ACQUAPENDENTE – Si è concluso giovedì 19 Maggio, nella suggestiva cornice del teatro Boni di Acquapendente, il progetto “Arte in gioco” che ha visto protagonisti gli alunni delle classi prima, terza e quarta della Scuola Primaria di Gradoli.

 

Il progetto, proposto dalle insegnanti prevalenti Michelina Bucini, Santa Manganozzi e Rita Sborchia, e coordinato dall’insegnante Maria Grazia De Fazio, ha messo per la prima volta i bambini alle prese con un autentico palcoscenico nell’interpretazione de “Il gatto magico” . La rappresentazione scenica, sapientemente ideata e seguita dagli esperti esterni della compagnia teatrale Retropalco, con la guida del presidente Manuel Dionisi nelle vesti di regista, ha permesso l’alternanza armonica delle tre classi in un’unica vicenda narrativa in cui gli alunni hanno potuto sperimentare con ottimi risultati i linguaggi verbali e non verbali , la modulazione delle espressioni e dei movimenti del corpo.

 

Hanno assistito allo spettacolo i genitori degli alunni, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Grotte di Castro, Dott. Giuseppe Annulli, e il Vice Sindaco del Comune di Gradoli Rosanna Ceccarelli. Un doveroso ringraziamento va anche all’associazione Te.Bo che ha gentilmente concesso la disponibilità dei locali.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.