Acquapendente, il Consiglio comunale approva 5 ordini del giorno

0

 

ACQUAPENDENTE – Il Consiglio Comunale di Acquapendente approva cinque punti all’Ordine del Giorno. Con 7 voti favorevoli e l’astensione dei consiglieri di minoranza Francesco Luzzi, Fabrizio Camilli, Solange Manfredi e Barbara Belcari viene approvato il Documento Unico di Programmazione 2017-2019.

“Faccio presente”, sottolinea il Sindaco Angelo Ghinassi, “che il documento riflette l’impostazione della precedente Amministrazione e non contiene elementi di novità che verranno reperiti nella stesura definitiva di Novembre. La volontà è quella di ricercare risorse anche ridisegnando il welfare locale ed i servizi a domanda individuale tenendo conto ad esempio del SIA che partirà da Settembre per l’inclusione a sostegno alla povertà e delle fasce di ISEE che saranno collegate alle tariffe con criteri di gradualità. Inoltre l’Ente cercherà di guidare percorsi di ricerca per reperire risorse dai beni comunali (impianti sportivi e non solo), in posizione quindi attiva di gestore delle entrate”. “Chiedo”, sottolinea il consigliere Fabrizio Camilli, “se ci sia disponibilità a fare partecipe la commissione della elaborazione del DUP di Novembre”. “Confermo questa volontà”, sottolinea il Sindaco, “fatte salve le linee guida ISEE e Comune gestore attivo delle risorse”. Con otto voti favorevoli a l’astensione dei consiglieri Fabrizio Camilli, Solange Manfredi e Barbara Belcari viene ratificata apposita variazione di bilancio. Con sette voti favorevoli e l’astensione dei Consiglieri Francesco Luzzi, Fabrizio Camilli, Solange Manfredi e Barbara Belcari, viene approvato l’assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri esercizio finanziario 2016 (ex articoli 175, comma 8 e 193 del Decreto Legislativo 267/2000).

“Do atto”, sottolinea il Sindaco, “che dopo l’effettuazione e la verifica generale delle entrate e delle spese, compreso il fondo di riserva ed il fondo di cassa, assicuriamo il mantenimento del pareggio di bilancio. Permangono gli equilibri di bilancio sia per quanto riguarda la gestione di competenza che quella dei residui di cassa, tale da assicurare il pareggio economico-finanziario per la copertura delle spese correnti e per il finanziamento degli investimenti e l’adeguatezza dello stanziamento del Fondo crediti. Non si segnalano debiti fuori di bilancio e confermiamo la coerenza con i vincoli di finanza pubblica”. Alla richiesta del consigliere di minoranza Fabrizio Camilli di verificare il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità che sembra sottostimato rispetto all’entità dei residui attivi, il Sindaco fa presente che “si provvedere a tale verifica anche se un conto è il FCDE a bilancio altro è quello a consuntivo”. Con voti unanimi, si modifica il regolamento del mercato. Vengono soppressi i posteggi al di fuori della sede di mercato (N° 2A in Via Valtieri di mq 32, N° 3A nella Frazione di Torre Alfina, N° 4A in Viale del Fiore N°7, N° 5A in Piazza Girolamo Fabrizio di mq 24, spostare l’ubicazione del posteggio 1A in Piazza Girolamo Fabrizio di mq 24 in altra area compresa tra Piazza Nazario Sauro e Piazza Guglielmo Oberdan). All’unanimità, infine, si provvede a declassificazione e vendita piccola area di proprietà comunale in Piazza delle Fonti nella Frazione di Torre Alfina.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.