Acquapendente, domenica l’inaugurazione della sede della lista civica “La città a cuore”

0

ACQUAPENDENTE – Domenica 17 Aprile alle ore 19.00 alla presenza del candidato a Sindaco Francesco Luzzi, verrà ufficialmente inaugurata la sede della Lista civica per Acquapendente “La città a cuore” ubicata in Via Pier Antonio Salimbeni.

 

L’evento è stato presentato nella mattinata di Venerdì con la consegna negli esercizi commerciali di una ammiccante brochure contenente informazioni utili a tutti gli elettori aquesiani in merito agli obiettivi che la stessa intende raggiungere: “La nostra è una lista civica trasversale”, si sottolinea, “che nasce con l’intento di unire quello che fino ad oggi, nella nostra città, i partiti hanno diviso. Riteniamo di poterlo fare perché non rappresentiamo solo una “parte” né siamo espressione di interessi economici a cui dare conto. Gli unici intenti che ci guideranno saranno il buon senso e l’onestà intellettuale. Il nostro obiettivo è di far tornare Acquapendente, il punto di riferimento economico, culturale, scolastico, socio-sanitario e sportivo di quell’ampia area adagiata fra tre Regioni.

 

La nostra sarà un’Amministrazione efficiente e trasparente che: 1) Non avrà paura di affrontare tutte le questioni in maniera puntuale e prendere le giuste decisioni nell’interesse della comunità condividendole e rendendole pubbliche; 2) Darà sostegno alle persone in difficoltà e che, al contempo, sarà intransigente con chi non rispetta le regole; 3) Agevolerà a tutti, singoli ed associazioni, l’accesso ai luoghi ed alle strutture pubbliche; 4) Farà rendere al meglio il proprio patrimonio; 5) Presterà attenzione costante a tutte le istanze presentate dalla comunità. Alcuni nostri propositi sono: a) Creare occasioni di lavoro e crescita sociale ed economica per il medio e lungo periodo, alzando lo sguardo dal presente, trovando le soluzioni di riscatto per i nostri giovani; b) Reagire al declino costante di cui la nostra città è vittima da oramai troppo tempo. Abbiamo le idee e le persone competenti per poterlo fare; c) Far in modo che i centri storici, conservati nella loro veste originaria, puliti, ordinati, accoglienti, siano il punto di incontro di tutta la comunità: vivi di residenti, vivi di attività economiche e vive di eventi; d) Dare alle nostre frazioni il lustro che meritano quali punti strategici di attrazione turistica e quali porte d’ingresso della Riserva Naturale Monte Rufeno, straordinaria opportunità mai colta a pieno; e) Organizzare in modo funzionale lo sviluppo urbanistico del paese dal centro alla periferia fino alle frazioni, in modo da dare a tutti coloro che vi abitano servizi e dignità di cittadinanza; f) Far sviluppare le nostre potenzialità turistiche legate al territorio, alle specificità enogastrononomiche ed alla collocazione geografica; g) Avere un’attenzione particolare alla salvaguardia ambientale e paesaggistica anche ai fini della tutela della salute e della qualità della vita. Vogliamo un paese che cresca grazie all’azione degli amministratori e grazie alla partecipazione dei cittadini, che con l’apporto delle loro idee e delle loro capacità, possono contribuire a fare di Acquapendente la città di tutti. Vogliamo ritrovare il cuore della città per chi come noi la città l’ha a cuore”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.