Acquapendente, la solidarietà delle forze politiche scende in campo per i terremotati

0

 

ACQUAPENDENTE – La solidarietà delle forze politiche aquesiane scende immediatamente in campo a fianco delle zone terremotate.

In prima linea il Comune di Acquapendente che a partire da Venerdì 26 Agosto (orario 10.00 – 20.00), organizzerà sotto il loggiato comunale un punto di raccolta materiali: indumenti nuovi, salviette umidificate, carta igienica e rotoli asciuga tutto, tovaglioli di carta, cibi in scatola, medicine da banco, cerotti, pannolini, pannoloni, prodotti per l’igiene personale. Ogni sera alle ore 20.00 il materiale raccolto verrà trasferito presso la sede locale della Protezione Civile, che provvederà all’invio nelle zone terremotate, dove i volontari partiti nel pomeriggio di Giovedì sono già operativi. Francesco Luzzi e Fabrizio Camilli della lista di minoranza “La Città a cuore” assieme alla Associazione Le Campanelle rendono nota una lettera aperta ai cittadini, “L’Italia trema di nuovo, questa volta con danni indelebili, di quelli che segnano per sempre la storia di un paese e l’anima dei suoi abitanti. Il sisma di magnitudo 6.0 avvenuto nella notte tra il 23 ed il 24 Agosto ha devastato l’area fra Lazio, Marche ed Umbria, provocando centinaia di morti, feriti e miglia di sfollati. Questo è il momento della solidarietà, questo è il momento di esserci, con discrezione e rispetto. Rispetto per chi sul posto sta lavorando indefessamente per salvare vite o ripristinare una parvenza di normalità, rispetto per chi soffre, rispetto per chi ha perso persone o cose. Senza bisogno di improvvisarsi eroi ed andare magari ad intralciare i soccorsi, è possibile dare una mano anche da qui. Approviamo quindi la scelta amministrativa di aprire un punto di raccolta. Coinvolgendo Associazioni locali e Parrocchia. Siamo al lavoro, infine, tutti insieme per cercare di organizzare per i prossimo giorni un sistema più strutturato per facilitare i cittadini ed il volontari che vogliono contribuire”.

Solange Manfredi e Barbara Belcari in rappresentanza della minoranza lista civica “Progetto Comune”, sottolineano di “accogliere in pieno la proposta di Francesco Putano Bisti del gruppo pugnalonistico Corte Vecchia-Selecao di iniziare una raccolta fondi per comprare beni di prima necessità da destinare alle persone terremotate che in questo momento hanno perso tutto. Naturalmente tramite associazioni che sono incaricati per questa situazione. Come rappresentanti lista civica invitiamo tutti gli altri Gruppi a dare una mano a chi ne ha veramente bisogno”. Dopo aver cancellato la festa dell’Unità, infine, la locale Sezione del Partito Democratico assieme a Pro Loco, Avis e Gap organizzeranno Lunedì 29 Agosto alle ore 19.00 una cena di solidarietà presso la Piazza Fonte del Rigombo a favore dei terremotati del centro Italia. Il costo della cena sarà di € 20 e l’intero incasso sarà devoluto a questa emergenza. Tutti coloro che vorranno ricevere ulteriori informazioni o semplicemente prenotarsi, contattare il 339-5822229, 320-7037712, 340-7827741.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.