“Bilancio di previsione, bisognava avere più coraggio”

0

 

ACQUAPENDENTE – Durante apposita conferenza stampa, il consigliere della lista civica di minoranza Aldo Bedini prende ufficialmente posizione sull’approvazione in Consiglio Comunale del rendiconto di gestione esercizio finanziario 2015.

 

“Non abbiamo ritenuto corretto”, sottolinea, “l’approvazione del bilancio di previsione come accennato dal Sindaco ed invece lasciare lo stesso agli indirizzi del prossimo consiglio. Come lista civica di minoranza, abbiamo operato sempre senza pregiudizi politici e preconcetti. Per quanto riguarda l’incremento dell’afflusso turistico, il tutto è dovuto essenzialmente al Giubileo. E gli interventi sul centro abitato, hanno peraltro spesso trascurato situazioni di viabilità critica all’esterno e sul centro storico. Il bilancio approvato, come abbiamo sempre sostenuto, è figlio di una situazione finanziaria non drammatica. Bisognava quindi avere più coraggio. E riteniamo che alcune cose non sono chiare come ad esempio gli accertamenti delle sanzioni sul codice della strada e le differenze tra 2014 e 2015. Gli interventi per la cultura hanno effettivamente bisogno di sostegni finanziari. Anche se esiste la copertura al 100% dei servizi per il sociale l’80% della spesa è a carico degli utenti.

 

Durante questa legislatura, tra minoranza e maggioranza consiliare c’è stato rispetto reciproco delle posizioni e l’impegno profuso anche nelle Commissioni a differenza a differenza degli altri Comuni con discussioni di sostanza e di contenuto sempre propositivo. Ringrazio i dipendenti per il supporto sempre concesso e la messa a disposizione degli atti sempre senza ostacoli. Gran merito al Sindaco Alberto Bambini per aver seguito sempre la logica della trasparenza. Per quanto riguarda l’Ospedale l’impegno ha portato dei risultati insperati. Ma occorre tenere sempre alta l’attenzione. La difficoltà sarà infatti mantenere i risultati ed anzi potenziarli. I Comuni devono essere protagonisti anche nella sanità”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.