“I Cammini del Lazio: la Via Francigena della Tuscia”, svolta la prima tappa

0

 

ACQUAPENDENTE – E’ ufficialmente iniziata la manifestazione “I Cammini del Lazio: la Via Francigena della Tuscia”, organizzata dalla Camera di Commercio Viterbo in collaborazione con Unioncamere Lazio.

Giovedì 1° settembre il cammino è partito da Proceno in direzione Acquapendente lungo il tratto più breve della Francigena (6 km, con dislivello di 150 m.); ad accogliere i pellegrini la Pro Loco di Acquapendente e l’assessore con delega alle manifestazioni culturali Riccardo Crisanti.

La giornata è proseguita con degustazione di prodotti tipici locali e visita guidata alla Pinacoteca e al Museo della Città, dove è stato possibile ammirare l’installazione artistica “La pala Ritrovata”, un progetto di ricostruzione virtuale della pala d’altare che nel 1505 fu realizzata per la chiesa di Sant’Agostino, di cui la lunetta superiore è custodita al Museo e la parte centrale, da ormai più di 100 anni, si trova presso Harvard Art Museums a Cambridge nel Massachussets. La visita si è conclusa al Duomo che ospita il sacello del Santo Sepolcro, la copia più antica rimasta in Europa, dell’originale gerolosomitano, da cui Acquapendente, la Gerusalemme d’Europa.

Il cammino lungo la Via Francigena  proseguirà fino al 7 settembre attraverando i Comuni di San Lorenzo Nuovo e Bolsena (2 settembre), Montefiascone (3 settembre), Viterbo (4 settembre), Vetralla (5 settembre),  Capranica e Sutri (6 settembre), Monterosi e Roma (7 settembre).

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.