Impianto rifiuti in fiamme ad Onano. Ghinassi: “Tenere chiuse le finestre delle abitazioni rurali situate a 3,5 km”

0

 

ACQUAPENDENTE – Brucia l’impianto di gestione dei rifiuti Cite in località La Banditella nel Comune di Onano: il Comune di Acquapendente ha messo oggi un’ordinanza in cui invita la popolazione a “tenere chiuse le finestre delle abitazioni rurali situate nella zona di circa 3,5 km dal luogo dell’incendio e del lato del centro abitato esposto al vento proveniente da tale luogo”.

L’ordinanza è stata emessa alcune ore fa dal sindaco di Acquapendente, Angelo Ghinassi, dopo che dalla giornata di ieri è in corso un vasto incendio nell’impianto di gestione dei rifiuti situato nel territorio di Onano, che vede all’opera più squadre dei Vigili del fuoco e la Protezione civile per spegnere il rogo.

Il provvedimento cautelativo emesso dal primo cittadino aquesiano è un atto dovuto per garantire la salute pubblica dei cittadini di Acquapendente.

Nell’ordinanza viene fatto esplicitamente riferimento, inoltre, al consiglio di non esporsi direttamente ai fumi provenienti dall’incendio dell’impianto di gestione rifiuti, di allontanare da tale area le donne in stato di gravidanza, di non consumare frutta e verdura poste nelle vicinanze del rogo o che possano essere interessate dalle polveri derivanti dall’incendio e di non fare pascolare animali in queste zone.

Sono ancora ignote le cause dell’incendio ma il Comune di Acquapendente chiede alla popolazione locale collaborazione fino a che l’emergenza creatasi venga meno.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.