Incendio rifiuti a Onano, revocate le disposizioni cautelari nel Comune di Acquapendente

0

 

ACQUAPENDENTE – Le disposizioni al fine di tutelare la pubblica salute dei cittadini aquesiani impartite con Ordinanza N° 149 del 4 Settembre a seguito di un incendio che aveva interessato una notevole quantità di rifiuti in Località “La Banditella” nel territorio del Comune di Onano sono revocate ufficialmente.

Questo quanto comunicato con una seconda Ordinanza (numerazione 162) dal Sindaco Angelo Ghinassi. Da questo inizio settimana i cittadini che abitano nelle zone rurali situate ad un raggio di 3.5 Km dal luogo dell’incendio e quelli del lato centro abitato esposto al vento proveniente da tale luogo possono riaprire le finestre. Termina anche lo spostamento degli stessi cittadini in abitazioni non esposte.

Viene tolta la limitazione al minimo di permanenza in aree aperte come quella di allontanare dall’area suddetta donne in stato di gravidanza. Si può tornare a consumare frutta e verdura raccolte nelle aree poste in prossimità dell’incendio o che potevano essere interessate dalla ricaduta di sostanze potenzialmente nocive prodotte dai fumi. Gli animali, infine, potranno ritornare a pascolare nelle aree interessate dalla ricaduta delle polveri contenute nei fumi. E si toglie l’obbligo di analizzare il latte prodotto in quei casi in cui si conferisce lo stesso alimento a Cooperative o ditte incaricate alla commercializzazione.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.