La vita, le opere, il lavoro di Ennio Luzzi alla Galleria Falzacappa Benci

1

 

ACQUAPENDENTE – Domenica 8 alle 11,30 si inaugura alla Galleria Falzacappa Benci la retrospettiva di Ennio Luzzi.

 

In mostra la sua pittura di maniera, ricca,a volte materica dal tratto deciso, sicuro, ma aulico , arioso. L’impegno sociale nella realizzazione dei carri allegorici del carnevale aquesiano dagli anni 60 in poi; la presidenza della Pro Loco aquesiana ; la realizzazione dei pugnaloni spesso vincenti il concorso negli anni che lo videro partecipare.

 

Infine, nel 1979, l’incontro in Piazza San Pietro con quel papa venuto da lontano. Ancora il suo lavoro che lo vide accumunare la sua passione per il segno artistico ai tanti impegnativi interventi su muri o soffitti di case private o chiese e magioni importanti dove dall’alto del suo ponteggio restituiva luce viva ai segni del passato .

 

Una fortunata carriera che lo vide cimentarsi anche nelle preziose sale del castello di Torre Alfina dove la famiglia Monaldeschi della Cervara aveva ingaggiato per le decorazioni Cesare Nebbia, siamo nel 1600 .Poi la proprietà del castello cambia e la famiglia Cahen chiama agli inizi del 900 Pietro Ridolfi per il restauro ed il rifacimento di alcune sale del castello .Infine negli anni 90 è Ennio Luzzi che viene investito della responsabilità del restauro dei segni lasciati dai suoi illustri predecessori. E lo fa alla sua maniera dando il meglio di se, impegno che gli regala postuma l’intitolazione della sala maggiore del castello .

 

In mostra non saranno solo il suo lavoro le sue opere ma rivivrà la sua passione, il suo impegno, la sua tenacia in poche parole : “IL SUO ENTUSIASMO IN OGNI COSA.”

 

La mostra rimarrà aperta tutti i giorni sino a domenica 15 maggio . Per info galleriafalzacappabenci tel 3291644501

Commenta con il tuo account Facebook
Share.