L’artista Mara Franci al Museo della Città – Palazzo Vescovile di Acquapendente

0

 

ACQUAPENDENTE – Venerdì 15 e Sabato 16 Luglio presso il Museo della Città – Palazzo Vescovile l’artista Mara Franci (foto) presenterà una mostra di stampe artistiche e la presentazione del volume “Emersione dal profondo: viaggio alla ricerca dell’essere”.

Con inaugurazione prevista Venerdì alle ore 17.30, la mostra resterà in esposizione fino alle ore 13.00 di Domenica 17 “Presenteremo”, sottolinea la Dottoressa Francesca Araceli della Cooperativa L’Ape Regina, “un percorso artistico più che personale, unico, fatto di disegni, dipinti, sculture, testi semipoetici, poesie e narrativa: colori e parole per raccontare agli altri ciò che l’autrice ha trovato e come lo ha trovato. Una strada di liberazione dell’Essere. Quell’Essere che è in ognuno di Noi, e che si manifesta sì nella forma particolare dell’individualità ma che nella sostanza è oggettivo ed universale”. Mara nasce nel 1954 e vive e lavora a San Giovanni delle Contee (Grosseto). Dopo il Liceo Scientifico ha intrapreso gli studi in Medicina con l’ottica di una futura specializzazione in psichiatria. Il suo bisogno di un contatto più stretto e profondo con la natura le fa abbandonare gli studi e si trasferisce nella campagna di origine, nell’alta maremma, dedicandosi all’attività agricola. Segue un percorso di studi di Agricoltura Biodinamica e Antroposofia presso la scuola-azienda pilota “La Zelata” di Bereguardo (PV) ed ottiene il marchio Demeter.

Questa esperienza la apre al passo successivo. Nel 1983 incontra a Milano, Baba Bedi XVI, un indiano dell’India che pratica una sua pranoterapia psicosomatica, la Tecnica Vibrazionale. Con lui inizia a seguire i suoi corsi per l’apprendimento di questa Tecnica, e per risolvere un problema di salute, ad esprimere la propria creatività secondo le modalità di questo insegnamento. Constata che questo è il metodo espressivo che cercava da tempo ed istintivamente intraprende, attraverso l’espressione artistica, un vero e proprio lavoro di ricerca interiore.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.