Pugnaloni, la giuria rende note le motivazioni della classifica finale

0

 

ACQUAPENDENTE – Nella mattinata di Sabato 21 Maggio la Pro Loco di Acquapendente ed i componenti della Giuria Pugnaloni formata per l’occasione da Gabriele Fattorini (storico d’arte), Christian Brogi (Docente d’arte ed immagini), Luca Venturi (fotografo), Paolo Mazzini (architetto), Cesare Olmastroni (pittore), Marcello Valassina (Direttore artistico) e Stefania Pianigiani (giornalista), hanno reso noti ufficialmente le motivazioni da cui è scaturita la costruzione della classifica finale.

 

Su tutti i quindici Pugnaloni presenti in gara è stato dato un parere complessivo di “apprezzamento per la qualità tecnica, lo spessore comunicativo per le tematiche umanitarie e sociali trattate”.

 

Il primo posto al Gruppo Corte Vecchia è stato assegnato soprattutto per l’ottima “capacità di affrontare e sublimare la tematica del dolore, la tecnica di realizzazione in grado di rendere la verosimiglianza dei fiori “ed, infine “la volontà sorprendente e coinvolgente di presentare ricchezza e raffinatezza di particolari”.

 

Il secondo posto assegnato al Gruppo Sant’Anna è invece dovuto alla “notevolezza tanto della grafica quanto della capacità di composizione”. Oltre che per “la varietà di storie raccontate”.

 

Il terzo posto al Gruppo Santo Sepolcro è dovuto soprattutto all’”apprezzamento tanto dell’abilità tecnica quanto dell’originalità di impiego di materiali non ricorrenti”.

 

Il quarto posto al Gruppo Torre Giulia de Jacopo per “la capacità di evidenziare nell’opera tanto un sapiente uso di materiali impiegati quanto accostamento cromatico”.

 

Il quinto al Gruppo Porta Romana in virtù di un “lavoro originale ed emotivamente coinvolgente, che ci ha permesso di apprezzare tanto lo stile ed il richiamo al mondo dell’infanzia in grado di consegnare il messaggio agli adulti”.

 

Sesta posizione al Gruppo Via del Fiore, in quanto emana “un immagine di forte impatto per il vivace cromatismo e l’effetto dinamico della composizione”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.