Il Teatro Boni di Acquapendente alza il sipario sulla nuova stagione

0

 

ACQUAPENDENTE – Il Teatro Boni di Acquapendente presenta la stagione 2016-17 diretta da Sandro Nardi e, come già avvenuto con successo lo scorso anno, lo fa con una presentazione che è un vero e proprio evento.

Domenica 16 ottobre alle ore 17.30 (ingresso libero) il nuovo cartellone sarà presentato in teatro, con la partecipazione di alcuni degli attori che calcheranno il palco aquesiano durante la stagione e con l’esibizione di acrobati, musicisti e cantanti. Condurrà la serata l’attrice Tiziana Foschi.

Saranno 31 gli spettacoli in calendario, tra prosa, musica e operetta, con una programmazione che spazia dal comico al drammatico. Aprirà la stagione il 22 ottobre l’affascinante Lucrezia Lante della Rovere e, a seguire, il più grande performer vivente Italiano, Antonio Rezza, che assieme a Flavia Mastrella metterà in scena il proprio teatro inclassificabile il 30 ottobre. Alessandro Benvenuti proporrà la sua ultima fatica teatrale il 17 novembre. Inoltre saranno presenti in cartellone Roberto Citran, Caterina Costantini, Barbara De Rossi, Iaia Forte, Tiziana Foschi, Cinzia Leone, Pietro Longhi, Miranda Martino, Marina Massironi, Mario Pirovano, Shel Shapiro, Enrico Lo Verso e Amanda Sandrelli in qualità di regista. Il Teatro Boni dà spazio quest’anno all’operetta, un viaggio musicale attraverso quattro capitali d’Europa: Vienna, Budapest, Parigi-Londra e Roma con la partecipazione straordin aria di una leggenda della lirica italiana, Katia Ricciarelli.
Non mancheranno gli eventi speciali, cinque in tutto. Si parte il 31 ottobre con “La notte di Halloween”, uno spettacolo di teatro di figura che con poesia e raffinata bravura affronterà il tema della morte. La sera del 31 dicembre si saluterà il 2016 al Teatro Boni con il Quartetto Euphoria, un quartetto d’archi classico tra bravura, comicità e follia che nasce dalla fantasia della Banda Osiris. Il 27 gennaio 2017 celebrata la Giornata della Memoria, ricorrenza internazionale in commemorazione delle vittime dell’olocausto.

Dopo il successo dello scorso anno, ritorna anche per questa stagione Piji e la sua band per il concerto al buio il 17 febbraio in occasione di ”M’illumino di meno”, la più grande campagna radiofonica di sensibilizzazione sul risparmio energetico e sulla mobilità sostenibile, in collaborazione con la trasmissione “Caterpillar&qu ot; di Radio 2 Rai. A Carnevale il consueto ballo in maschera del 25 febbraio colorerà ancora una volta la stupenda cornice del Boni, e quindi donne protagoniste l’8 marzo per uno spettacolo sulla storia di Roma al femminile.

“Il teatro libera la mente – spiega il direttore artistico, Sandro Nardi – è l’idea che percorre l’intera programmazione. In contrasto con il caos e lo stress che siamo costretti a subire quotidianamente, ho pensato di realizzare una stagione teatrale all’insegna del sorriso e della riflessione, come una tisana rilassante. Sono convinto che l’obiettivo non sarà impossibile e questo grazie al nostro meraviglioso pubblico che ci segue con affetto e stima. Sarà una stagione ampia e molto diversificata, che toccherà la commedia, il dramma, l’operetta, la musica. Amo ripetere che il Teatro Boni è la piccola perla della città di Acquapendente: la diffusione della cultura è il mezzo migliore per la crescita di una comunità”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.