OnTuscia.it

Il quotidiano della Tuscia       DIRE
 
 

Porta a porta a Civita Castellana, slitta al 23 l’avvio della zona 1

In: Ambiente, Annunci&Avvisi, Politica, Primopiano 2, Provincia

9 luglio 2012 - 12:33


civitacast-200

CIVITA CASTELLANA – (m) Di una settimana in avanti slitta l’avvio del porta a porta nella zona 1 di Civita Castellana, dove la distribuzione dei kit per la differenziata sta proseguendo a ritmo serrato presso il punto informativo allestito dalla Sate in via Togliatti. Il ritardo è causato da un problema nella consegna dei kit da parte della ditta produttrice.

 

Per ritirare il kit, gratuito, basta presentarsi con un documento e con il bollettino pagato della Tarsu presso il punto informativo che è aperto dal lunedì al sabato sia la mattina che il pomeriggio. Insieme ai kit viene fornito il calendario della raccolta e la brochure con tutte le istruzioni per il conferimento dei rifiuti.

 

“Ringrazio i cittadini della zona 1 – ha dichiarato il vicesindaco e assessore all’Ambiente di Civita Castellana, Antonio Innocenzi – che stanno mostrando molto interesse per la raccolta differenziata, così come già accaduto a Sassacci, Borghetto, Cenciani e Casale Ettorre. Rimane forte il rammarico per l’incessante abbandono di rifiuti, ingombranti e non, fuori dai cassonetti. Non sembrano sortire effetti gli appelli ai cittadini, la lettera recapitata ad ogni famiglia e nemmeno il fatto che esista un servizio gratuito di raccolta a domicilio di ingombranti.

 

Da qualche mese – continua Innocenzi – fioccano le multe e purtroppo dobbiamo intensificare questo strumento. D’altro canto l’amministrazione sta facendo il possibile per rendere la città pulita e decorosa. In ultimo, in collaborazione con la Sate, abbiamo destinato uno spazzino il fine settimana al centro storico, affinché sia reso sempre più decoroso. Adesso sono i cittadini che devono fare la loro parte, non abbandonando i rifiuti fuori dai cassonetti”.


Realizzazione sito