Cani e voli aerei, un binomio troppo spesso pericoloso

0

 

VITERBO – Fate molta attenzione se intendete viaggiare con i cani in aereo! Tenete sempre ben presente che essi saranno trasportati nella stiva, dove centinaia di animali trovano la morte ogni anno a causa dell’eccessivo calore, freddo congelante o semplice stress.

Se pensate che il vostro volo potrà essere per voi noioso, provate ad immaginare come sarà l’esperienza per il vostro cane o gatto, ignaro ed impacchettato nella stiva di un aereo commerciale. Essi infatti non troveranno ad attenderli ne un liscio pianerottolo, ne una comoda poltrona reclinabile, un fresco drink e neanche le sempre disponibili assistenti di volo. Le condizioni nella stiva di un jet commerciale sono infatti imprevedibili persino per il personale di volo stesso. Le temperature possono oscillare selvaggiamente, il rumore può essere enorme e talvolta assordante, possono svilupparsi fumi ed odori pericolosi e la pressione dell’aria, oltre ad essere incostante, può facilmente raggiungere valori significativi. Una moltitudine di animali domestici, impauriti e stressati da tutti questi fattori, chiusi in uno spazio buio sotto la cabina passeggeri, possono facilmente morire. Nel 2015, oltre cento animali sono morti, viaggiando su voli commerciali con compagnie aeree italiane.

Sono invece una moltitudine imprecisata, gli animali morti sui voli delle compagnie aeree degli Stati Uniti. Il macabro scettro va alla Delta Airlines, secondo i rapporti sugli incidenti obbligatori previsti dal Dipartimento dei Trasporti nel 2010, 2011 e nel 2012, la Delta Airlines è stata responsabile per 41% dei decessi. Fate molta attenzione quindi, se e quando deciderete di affrontare un viaggio aereo con il vostro migliore amico peloso.

Leonardo De Angeli

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.