Il cane e il mondo dei colori

0

VITERBO – Probabilmente una delle domande più frequenti che mi vengono rivolte sui cani è se essi vedono a colori o no. Questo perchè molte leggende metropolitane, lo vedono daltonico, sbiadito o quasi in bianco e nero. Questo è assolutamente sbagliato. I cani possono certamente vedere i colori, solo non ricchi quanto quelli visti dagli esseri umani.

 

Gli occhi di entrambi, persone e cani, catturano la luce per mezzo di speciali cellule chiamate coni che rispondono al colore. I cani hanno un minor numero di coni rispetto agli esseri umani, il che potrebbe suggerire che la loro visione del colore non sarà così ricca o intensa come la nostra. Tuttavia, la differenza per vedere i colori nitidi non sta solo nel numero dei coni, ma soprattutto nel tipo da essi posseduti, ognuno sintonizzato su differenti lunghezze d’onda. Gli esseri umani hanno tre diversi tipi di coni e l’attività combinata di questi dà loro una gamma completa dei colori.

 

 

I tipi più comuni di daltonismo umano si verificano quindi quando ad una persona manca uno dei tre tipi di coni. Con solo due coni, un individuo, può ancora vedere i colori, ma molti meno rispetto qualcuno con una visione normale.

 

Questa è la la stessa situazione che si verifica con i cani, dato che possiedono appunto solo due tipi di coni. Jay Neitz presso l’Università della California, Santa Barbara, ha testato la visione a colori di cani. In molte prove di laboratorio, ai cani sono stati mostrati tre pannelli luminosi in una fila; due dei pannelli erano dello stesso colore, mentre il terzo era diverso. Compito dei cani è stato quello di trovare appunto quello diverso e di premere con la zampa quel pannello.

 

Questi test hanno così confermato che i cani in realtà vedono i colori, ma meno intensamente rispetto agli esseri umani normali. Invece di vedere l’arcobaleno come viola, blu, blu-verde, verde, giallo, arancione e rosso, i cani quasi certamente lo vedono blu scuro, blu chiaro, grigio, giallo chiaro, giallo scuro (una specie di marrone), e grigio molto scuro . In altre parole, i cani vedrebbero i colori del mondo fondamentalmente gialli, verdi , blu e grigio. Vedono i colori verde, giallo e arancione come giallastro, il viola e blu come blu e il blu-verde come un grigio.

 

Il fatto più divertente e strano è che solitamente i colori più popolari per i giocattoli del cane sono di colore rosso o arancione, anche se il rosso è il colore più difficile per loro da vedere; esso può infatti apparire ai loro occhi come un grigio marrone molto scuro. Ciò significa che il brillante giocattolo del cane, così visibile a noi, può essere spesso difficile da vedere per il vostro cane. Perciò, se il vostro migliore amico passa lungo davanti al giocattolo che avete appena gettato, questo non potrà spesso essere imputato alla sua distrazione o stupidità, ma solo alla nostra scelta sbagliata di un giocattolo con un colore che è difficile per lui distinguere dall’erba verde del prato.

 

Leonardo De Angeli

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.