Vacanze: come portare in treno, nave ed aereo il nostro animale

0

VITERBO – Agosto mese di grandi partenze. Purtroppo non sempre siamo preparati o abbiamo informazioni giuste per far si che il nostro amico peloso faccia un ottimo viaggio in nostra compagnia. Di seguito troverete un piccolo ma precisissimo vade-mecum su come portare in treno, aereo e nave il nostro cane, gatto, furetto, coniglio e persino l’uccellino in gabbia, al fine di snellire le varie procedure burocratiche che il servizio talvolta richiede.

 

TRENO
– trasportare gratuitamente cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia, alle seguenti condizioni:
Il trasporto è ammesso nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard. Gli animali devono essere custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50 e tale da escludere lesioni o danni sia ai viaggiatori che alle vetture.
Nel caso di treni effettuati con materiale ETR 450 il contenitore va tenuto sulle ginocchia. E’ consentito un solo contenitore per ciascun viaggiatore.
A bordo delle carrozze a cuccette, vagoni letto, e vetture Excelsior, devi acquistare il compartimento per intero (escluso il cane guida per i viaggiatori non vedenti).

 

Nelle carrozze ristorante/bar non è consentito l’accesso agli animali (fatta eccezione solo per il cane guida dei non vedenti)

– trasportare un cane di qualsiasi taglia alle seguenti condizioni:
Puoi portare un cane di qualsiasi taglia su tutte le categorie di treni nazionali, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio, i salottini e le carrozze ristorante/bar. Per il trasporto del cane devi acquistare presso qualsiasi Biglietteria o Agenzia di viaggio abilitata (escluse le agenzie web) contestualmente al tuo biglietto (di qualsiasi tipologia), un biglietto di seconda classe o livello Standard al prezzo Base previsto per il treno utilizzato ridotto del 50%, anche per i viaggi in prima classe e nel livello di servizio Business.

 

Devi sempre tenere il cane al guinzaglio e munito di museruola.
A bordo delle carrozze a cuccette, vagoni letto e vetture Excelsior, devi acquistare un biglietto alla tariffa ordinaria n. 1/Espressi di seconda classe ridotta del 50%. E’ inoltre sempre richiesto l’acquisto dell’intero compartimento. Fuori dal compartimento devi tenere il cane al guinzaglio e munito di museruola.

 

Il cane guida per viaggiatori non vedenti è ammesso gratuitamente su tutte le categorie di treni, classi o livelli di servizio e nelle carrozze ristorante/bar. Per tali cani non è, inoltre, previsto l’obbligo dell’acquisto dell’intero compartimento cuccette, VL o Excelsior.
In tutti i casi, per il trasporto del cane di qualsiasi taglia devi sempre avere il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cittadini stranieri, il passaporto in sostituzione di entrambi i documenti). Tale obbligo non è previsto per il cane guida per viaggiatori non vedenti.
(fonte trenitalia.it)

 

NAVE

 

In Italia, in ottemperanza a quanto disposto dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 27/8/2004 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 10/9/2004 nr. 213 art. 2, è possibile viaggiare su traghetti, ma con particolari attenzioni. Per essere ammessi a bordo, è richiesto oltre il pagamento di un biglietto ridotto per il trasporto degli animali domestici, il rispetto delle normative igienico sanitarie in vigore. In alcuni casi per animali di piccola taglia è possibile l’uso di una gabbietta e la permanenza in cabina (si consiglia uso esclusivo della stessa), ma, nella maggior parte dei casi, dovranno essere sistemati in area riservata.

 

Prezzi, documentazione richiesta e sistemazione degli amici a quattro zampe durante il viaggio variano notevolmente da società a società e dal Paese d’imbarco e destinazione.
Se viaggiano nell’area riservata, durante la navigazione potrete andarli a visitare per accudirli. Ricordatevi di portare sempre la loro pappa preferita, mentre l’acqua sarà sempre disponibile a bordo.
Per le operazioni di imbarco e sbarco e per farli passeggiare con voi sul ponte esterno, o se consentito nelle aree comuni, è necessario l’uso del guinzaglio e della museruola. E’ importante anche l’uso della paletta!
In particolare, i cani devono essere muniti di libretto d’iscrizione all’anagrafe canina (tatuaggio prima e ora microchip) e in generale tutti gli animali domestici devono essere muniti della certificazione veterinaria di buono stato di salute valida ed aver affettuato la profilassi per i parassiti esterni ed avere il carnet vaccinazioni, senza la quale l’animale potrebbe non essere fatto salire a bordo. Ove dovuto anche del certificato vaccinazione antirabbica.
Ricordate che mantenimento e cura degli animali durante il trasporto sono a carico e rischio del proprietario.
Attenzione: pericolo di morte – è pericoloso lasciare animali in auto. Durante la traversata il garage non è accessibile e la temperatura, soprattutto in estate, può essere molto elevata.

 

Compagnie attrezzate per il trasporto di animali domestici

 

Corsica e Sardegna:
Grandi Navi Veloci: Con il nuovo Servizio GNV “Pets, Welcome on Board” gli animali domestici possono finalmente viaggiare a bordo dei traghetti insieme al loro padrone. GNV permette su alcuni Cruise Ferry – con cabine e dotazioni/servizi di bordo (variabili da nave a nave e da periodo a periodo) – di viaggiare tranquilli con il proprio animale domestico.
Tirrenia: E’ possibile il trasporto di cani e gatti al seguito. I cani debbono essere muniti di museruola e durante il viaggio vengono alloggiati nel canile di bordo. Sono ammessi cani di piccola taglia in cabina previo benestare del Comandante. I gatti debbono essere sistemati in gabbiette o cesti a cura del proprietario. Per l’animale che viaggia con il passeggero è richiesto un certificato veterinario attestante che l’animale non è affetto da malattie.
Corsica Ferries: Su tutte le linee servite dalla Compagnia, sono disponibili navi con cabine “dedicate” ai proprietari di cani che desiderano viaggiare con il loro pet. Le cabine hanno il pavimento in linoleum e vengono pulite con speciali procedure in grado di assicurare il massimo dell’igiene. Più igiene, più libertà :Ma gli amici a quattro zampe non si troveranno a loro agio solo in cabina. I ponti esterni sono ugualmente accessibili per passeggiate e soste : un apposito “angolo pipi”, facilmente individuabile, è predisposto appositamente per dare il giusto spazio alle loro abitudini. I cani, purché adeguatamente sorvegliati, possono accedere anche a tutti i locali interni, con la sola esclusione dei ristoranti.
Moby Lines: Gli animali domestici saranno imbarcati solo se muniti di biglietto, dovranno portare la museruola ed essere tenuti al guinzaglio. Non sono ammessi in cabina o in sala poltrone e nelle sale comuni ma solo sui ponti esterni della nave o, dove disponibili, negli idonei ricoveri fino ad esaurimento di disponibilità.

 

Sicilia:
Grandi Navi Veloci: Con il nuovo Servizio GNV “Pets, Welcome on Board” gli animali domestici possono finalmente viaggiare a bordo dei traghetti insieme al loro padrone. GNV permette su alcuni Cruise Ferry – con cabine e dotazioni/servizi di bordo (variabili da nave a nave e da periodo a periodo) – di viaggiare tranquilli con il proprio animale domestico.
Grimaldi Lines: Gli animali devono viaggiare esclusivamente nel canile. I cani devono essere muniti di museruola durante tutta la traversata. Il biglietto. Devono viaggiare nei locali a loro riservati ed è vietato ai di passeggeri tenerli in cabina e nei locali pubblici. I passeggeri sono responsabili per qualsiasi eventuale danno provocato alle cose o a terzi dai loro animali.
TTT Lines: gli animali domestici, quando accettati dalla Società, dovranno viaggiare nei locali a loro riservati, essendo assolutamente vietato ai passeggeri di tenerli in cabina e nei locali sociali.

 

Isola d’Elba:
Blu Navy: Saranno imbarcati solo se muniti di biglietto e del documento di vaccinazione antirabbica. Gli animali domestici sono ammessi solo sui ponti esterni della nave. I cani guida destinati all’assistenza delle persone non vedenti, munite di relativa documentazione, sono esonerati dal pagamento del biglietto e potranno accedere alle aree interne.
(fonte traghettiweb.it)

 

AEREO

 

Come fare per viaggiare in aereo con cane, gatto o furetto

 

1- Compagnia aerea
Scegliere una compagnia aerea che accetta il trasporto di animali.
Prima di prenotare il biglietto aereo assicuratevi che sul volo scelto ci sia posto per il proprio animale da compagnia.

 

Ogni aereo ha pochi spazi disponibili in cabina e nella stiva per fare viaggiare gli animali, informarsi prima di comprare il biglietto aereo.

 

2- In cabina o stiva? Dove viaggia il cane, gatto, furetto?
Le regole per viaggiare in aereo insieme al proprio animale in cabina variano di poco per ogni compagnia aerea.
Nella maggioranza delle compagnie aeree le regole sono le seguenti:

 

L’animale deve viaggiare dentro il trasportino o contenitore adeguato e accettato dalla compagnia aerea per l’andata e ritorno.
L’animale dentro il contenitore deve riuscire a stare in piedi e girare su se’ stesso, non deve avere un cattivo odore,
il fondo del contenitore deve essere impermeabile.

 

Durante tutto il viaggio in cabina non puo’ uscire dal trasportino tranne se tutti i passeggeri e il pilota dell’aereo sono d’accordo.
Consultare la compagnia aerea di solito hanno un servizio per la scelta e acquisto del contenitore omologato adeguato.

 

Il peso che consente di viaggiare insieme al padrone in cabina non deve superare i 10 Kg totali, compreso il contenitore.
Attenzione alcune compagnie aeree accettano in cabina peso inferiore, fino a 6 Kg.
Dentro un contenitore possono viaggiare da 3 a 5 animali della stessa razza sempre se non superano
il peso richiesto da 10 Kg a 6 Kg a seconda della compagnia aerea.

 

Le misure standard del trasportino piu’ grande per viaggiare nella cabina dell’aereo sono:

 

46 x 25 x 31 cm

 

Ma possono variare a seconda delle norme della compagnia aerea scelta.
Per evitare disguidi consigliamo di chiedere alla compagnia aerea che tipo di trasportino accettano,
poiche’ potrebbero cambiare misure o norme sulla misura, materiale utilizzato, aperture per l’aria e chiusure.
Ogni compagnia aerea ha un servizio per l’acquisto del trasportino per animali adeguato.
Misure dei trasportini o contenitori per il trasporto di animali vivi nella stiva dell’aereo, chiedere alla compagnia aerea.
Assicurarsi dalla compagnia aerea prima dell’acquisto del biglietto e prima della partenza riguardo il trasporto
nella stiva che deve essere obbligatorio: pressurizzata, riscaldata e illuminata per la sicurezza e salute degli animali
che viaggiano al suo interno.
Portare i contenitori per cibo e acqua da somministrare all’animale.
Chiedere all’addetto se si possono agganciare i contenitori.
Rimanere il piu’ possibile vicino al proprio animale se deve viaggiare nella stiva.
Le direttive generali della IATA sono solo indicazioni di come devono essere i contenitori per animali in viaggio in aereo
Simbolo da incollare sui lati del contenitore

 

Indicare che tipo di animale contiene e il nome

 

Non sono accettati
– Animali in calore.
– Animali in gravidanza.
– Cuccioli inferiori a 3 mesi.

 

Passaporto europeo

 

Il passaporto europeo viene rilasciato dal proprio veterinario,
questo passaporto da il diritto di viaggiare in tutti i paese Europei,
Questo documento sanitario dichiara che il cane, gatto o altro animale e’ in regola con le vaccinazioni,
specialmente quella della rabbia e identifica l’animale tramite un tatuaggio o un microchip inserito sottopelle indolore.
Il passaporto sanitario Europeo viene rilasciato dal proprio veterinario.
Nel passaporto Europeo sono scritti tutti i dati anagrafici, fotografia e altro per identificare l’animale.
Attenzione: alcune nazioni non sono ancora pronte per la movimentazione degli animali in Europa a causa della rabbia,
informarsi dalla compagnia aerea se e’ richiesta la quarantena di cane o gatto.

 

Le nazioni che richiedono maggiori controlli e norme per l’ingresso di animali domestici sono:
– Regno Unito UK
– Irlanda
– Malta
– Svezia
(fonte aeroporti.it)

 

Leonardo De Angeli

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.