Referendum costituzionale, termine e modalità di esercizio dell’opzione degli elettori residenti all’estero per il voto in Italia

0

 

VITERBO – Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Generale, n. 227 del 28 settembre 2016 è stato pubblicato il decreto del Presidente della Repubblica del 27 settembre 2016 con il quale è stato convocato, per il giorno di domenica 4 dicembre 2016, un Referendum popolare ai sensi dell’art. 138, secondo comma della Costituzione, per l’approvazione del testo della legge costituzionale concernente «Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione», approvato dal Parlamento in seconda votazione a maggioranza assoluta ma inferiore ai due terzi dei membri di ciascuna Camera e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016.

Al riguardo, la Prefettura – che ha già iniziato ad emanare precise disposizioni ai Comuni in ordine al predetto DPR – ritiene necessario notiziare tempestivamente i cittadini italiani residenti all’estero, che si trovassero attualmente e temporaneamente sul territorio nazionale, che ove decidessero di venire a votare in Italia per il Referendum potrà essere esercitato il diritto di opzione entro l’ 8 ottobre 2016 utilizzando il modello di domanda predisposto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che potrà essere reperito presso i Consolati, i Comuni, i patronati, le associazioni, i Comites oppure in via informatica sul sito del predetto Ministero www.esteri.it, su quello del proprio Ufficio consolare o sul sito della Prefettura di Viterbo all’indirizzo www.prefettura.it/viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.