Unesco: Regione e Airbnb insieme per Civita di Bagnoregio

1

 

BAGNOREGIO – “Una perla nascosta nel cuore del Lazio. Da svelare e valorizzare agli occhi del mondo, ma, allo stesso tempo, da preservare con cura, attraverso un turismo responsabile e sostenibile. Questo l’identikit del borgo di Civita di Bagnoregio per la quale Airbnb ha deciso di sostenere la candidatura a patrimonio dell’umanità, chiedendo il sostegno alla propria community di viaggiatori che nell’ultimo anno ha superato i 5 milioni”. Lo rendono noto la Regione Lazio e Airbnb.

 

Come riportato dall’agenzia Ansa: “Dodici mesi fa, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha promosso una petizione sulla piattaforma Change perché il borgo, già incluso nella lista dei più belli d’Italia, possa essere valorizzato a livello internazionale attraverso il riconoscimento dello status di patrimonio dell’umanità secondo i criteri dell’Unesco. Civita si aggiungerebbe agli oltre 50 siti che rendono oggi l’Italia il paese che detiene il maggior numero di siti inclusi nella lista dei patrimoni dell’umanità. La valorizzazione del territorio e la riscoperta dei piccoli borghi di cui Civita è splendido esempio, è un modo per promuovere in Italia un turismo sempre più sostenibile, perché non limitato alle città d’arte e alle mete più famose. Non si tratta solo di una necessità di sostenibilità da parte delle città, ma anche una chiara richiesta dei turisti di tutto il mondo”.

 

“Salvaguardare l’autenticità del nostro Paese – sottolinea Matteo Stifanelli, Country Manager di Airbnb Italia – è una responsabilità condivisa da tutti noi, ed è per questo che supportiamo la Regione Lazio nella sua petizione per riconoscere a Civita di Bagnoregio lo status di Patrimonio dell’umanità. La nostra community di viaggiatori preferisce spesso soggiornare in quartieri meno centrali, per vivere questi luoghi come vengono vissuti da chi li abita. In quest’ottica, nulla è paragonabile a un meraviglioso borgo sospeso a mezz’aria, nel cielo della campagna laziale. Vi invitiamo allora a non andare a Civita di Bagnoregio, ma a viverci per davvero. Anche solo per una notte”.

 

“Puntiamo a valorizzare un luogo straordinario come Civita di Bagnoregio – aggiunge Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio, con delega al Turismo – e ad aumentarne la notorietà e il prestigio internazionale. Vogliamo investire su uno sviluppo turistico sostenibile e responsabile e da questo punto di vista, sinergie come quella con un player di rilevanza mondiale come Airbnb, può dare un futuro e una prospettiva a un luogo così unico e delicato ed allo stesso tempo rilanciare le eccellenze dell’intera valle dei Calanchi e più in generale dei piccoli centri del Lazio”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.