“Civitalla Cesi, no al centro di prima accoglienza!”

0

 

BLERA – “Civitella Cesi, frazione di Blera, una piccola comunità di 200 persone, un unica strada che collega il paese, tutto intorno boschi, nessuna linea Cotral, solo un pulmino dei servizi urbani per gli studenti, internet praticamente inesistente, comunicazioni con i cellulari molto difficili.

 

Il paese che ogni giorno si svuota di lavoratori e studenti e vi rimangono solo donne, anziani e bambini. Una piccola piazza è un altrettanto piccolo bar sono gli unici spazi di aggregazione. Nessun presidio medico e forze dell’ordine che contano di tre carabinieri di stanza a Blera.

 

Eppure in una situazione così si vuole andare ad aprire un centro di prima accoglienza che dovrebbe ospitare ben 48 immigrati.

 

Dopo essersi rivolti al Prefetto chiedendo di intervenire per impedire l’apertura del centro, i cittadini decisamente preoccupati si sono rivolti a chi ogni giorno a livello nazionale combatte contro questo tipo di scelte che vanno contro gli italiani e solo a vantaggio di chi vede nel preoccupante fenomeno dell’immigrazione una possibilità di arricchimento, la Lega/Noi con Salvini.

 

Il coordinatore regionale Umberto Fusco ed Enrico Maria Contardo si sono incontrati e confrontati con la cittadinanza, mettendosi immediatamente a disposizione per portare la problematica in Parlamento, tramite i parlamentari della Lega Nord/Noi con Salvini già il prossimo martedì.

 

Civitella Cesi non è il posto ideale per avviare processi di integrazione o da destinare a parcheggio temporaneo di immigrati, quelle dei cittadini sono legittime e fondate preoccupazioni, che nulla c’entrano con religione e razza.

 

Tanti, anzi troppi, sono i motivi elencati che sconsigliano questa soluzione e troppe sono le possibili situazioni di rischio per la cittadinanza”.

 

Noi con Salvini
Coordinamento provinciale di Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.