“Bolsena, infiorate del Corpus Domini a rischio”

0

 

BOLSENA – “La cittadina lacuale si appresta, con la consueta solennità, a celebrare la festività dal Corpus Domini che ha per Bolsena un particolare valore religioso e folcloristico che la rende famosa nel mondo.

 

Come è noto, qui avvenne nel 1263 il grande prodigio del miracolo eucaristico e questo evento contribuì, in modo determinante, alla istituzione della festa del Corpo di Cristo in tutto il mondo cattolico da parte di papa Urbano IV. La popolazione bolsenese onora il ricordo del prodigio divino con le stupende artistiche infiorate che ornano le vie della città per il passaggio della processione con il trasporto della Sacra Pietra.

 

Quest’anno però le cose non vanno per il verso giusto: sotto accusa l’amministrazione Equitani che durante un incontro con le associazioni degli infioratori ha dichiarato che i fondi per i fiori sono stati tagliati del 50% accampando le solite motivazione che accusano il governo. Il problema è che però tale notizia è stata data dopo che erano stati approvati per tutti i tratti del percorso i bozzetti e i relativi tipi e quantità di fiori.

 

“Cosa dobbiamo fare ora – ci ha detto un infioratore – dobbiamo ridurre della metà i disegni oppure ridurre della metà il percorso prestabilito? Veramente non si era mai verificato e la faccenda è un po’ ridicola, molti di noi hanno intenzione di non fare le infiorate perché si sentono presi in giro.”

 

Come gruppo consiliare di opposizione riteniamo che la ricorrenza del Corpus Domini sia una priorità, in primo luogo per l’aspetto religioso, ma anche sul piano del folclore in quanto Bolsena ha uno tra i percorsi di fiori più lunghi al mondo superando i due chilometri lungo tutto il cammino della solenne processione.

 

Riteniamo opportuno che la giunta riveda la situazione e, se proprio necessario, tagli altre spese del bilancio comunale che non sono altrettanto importanti.

 

Infine ci chiediamo sulla base di quale contabilità la giunta Equitani abbia già stabilito che le tasse sono da confermare al massimo anche per il 2016 e che per le infiorate del Corpus Domini non si trovano diecimila euro visto che (e siamo a maggio) ancora il bilancio preventivo del 2016 non è stato approvato dal consiglio comunale, organo che con un emendamento potrebbe trovare i fondi da stanziare?”

 

Unione di Forze in Comune per Bolsena – Gruppo di opposizione consiliare

 

Bolsena Allestimento infiorate

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.