“Tasse comunali ancora al massimo: un altro anno di salasso per i contribuenti bolsenesi”

0

 

BOLSENA – “Nel consiglio comunale dello scorso sabato l’Amministrazione ha confermato per l’anno 2016 tutte le aliquote relative ai tributi locali già previste per l’anno 2015 al massimo delle aliquote. Si tratta, in buona sostanza, di una clamorosa sconfessione di quanto dichiarato in Consiglio comunale fin dall’anno 2014 quando il Sindaco, da poco eletto, aveva assicurato la volontà di procedere ad una diminuzione dei tributi locali.

 

Nulla di ciò è stato fatto, tanto che la Tasi e l’IMU sono al massimo consentito dalla legge, così come elevata è la misura dell’addizionale IRPEF, con un carico fiscale tra i più alti della Tuscia.
Incalzato dall’opposizione sulla questione, il Sindaco non ha saputo far altro che scaricare sullo Stato la responsabilità della situazione, quando, al contrario, in molti Comuni del Viterbese si è proceduto a diminuzione dei tributi.

 

Inoltre queste decisioni di estrema tassazione dei cittadini intervengono ancora in assenza di un bilancio preventivo per l’anno 2016, il documento contabile di base, e senza un progetto organico di utilizzo delle risorse per lo sviluppo della nostra cittadina, cioè senza che i cittadini sappiano come saranno spesi i loro soldi.

 

Colpisce, infine, la reticenza del Sindaco su molte questioni sollevate con interrogazioni scritte dalla minoranza e sulle quali in questi mesi non vi è mai stata risposta. Un muro di gomma che cerca di nascondere ai cittadini le mancanze della giunta Equitani?

 

Insomma, ancora una volta sembra che l’Amministrazione navighi a vista, senza idee forti e sempre più divisa al proprio interno!”.

 

Gruppo Consiliare di opposizione Unione di Forze in Comune per Bolsena

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.