Un’opera della pittrice Daniela P. “Cleo” a Berlino dal 21 maggio al 29 luglio

0

 

CANINO – La pittrice Daniela P., in “Arte” CLEO, sarà presente a Berlino con una sua opera all’interno della “Rassegna d’Arte 2016” ospitata presso la Galleria di Sybelstrasse 10.

 

Organizzata da “La Via degli Artisti”, associazione culturale milanese di Intrattenimento, gestita dalla sig.ra Ida Ionta e dal sig. Ruzzon, che opera attraverso eventi mirati al coinvolgimento di Artisti che provengono da ogni dove e di diversa “estrazione”, la collettiva verrà inaugurata il prossimo 21 maggio e chiuderà i battenti, a conclusione della prima delle tre fasi, il 29 luglio prossimo.

 

E proprio all’interno dei suoi spazi espositivi l’artista, che da anni risiede a Canino, esporrà la propria opera dal titolo “Nudo di Donna (Autoritratto)”.

 

Daniela P. Clioeo nasce in Emilia e a seguito degli spostamenti lavorativi del padre, approda a Canino, città natale dei genitori, piccolo paesino in provincia di Viterbo situato vicino al confine con la Toscana. Il paese annovera tra i suoi “Illustri Ospiti” anche Luciano Bonaparte, fratello dell’ imperatore Napoleone, nominato Principe di Canino da Papa Pio VII, e ancora “Ospite “ presente grazie alla sua Cappella Gentilizia ubicata all’interno della Collegiata del Paese, opera dello scultore fiorentino Luigi Pampaloni con presenti anche 2 cenotafi dell’Artista Labourer e del Monumento dedicato al piccolo figlio attributo ad Antonio Canova.

 

L’approccio di Daniela P. Cleo con l’Arte è a cavallo tra l’adolescenza e la maturità. Dopo l’esperienza lavorativa come restauratrice di materiale lapideo e da scavo etrusco presso la vicina Città etrusca di Vulci, continua a sviluppare il suo “Amore” per il “Bello” e inizia a creare le sue opere a china, eseguite con pennino, tecnica che consente una varietà di Forme Espressive Individuali illimitate, conferendo ad esse Fascino e Personalità, capaci di “Interloquire” con l’Immaginazione trasmettendo Sensualità e Libertà. La troviamo anche all’interno della Compagnia Teatrale Amatoriale di Civitacastellana (VT) gli “Ambiattori”.

 

Attualmente è passata dal “Restauro di Reperti di Arte Antica”, al “Restauro dell’Integrità delle Persone nelle sue Dimensioni Fisiche ed Emozionali”, presso l’Unità Operativa di Radioterapia dell’Azienda ospedaliera di Roma.

 

Dice che: “Cogliere le nostre Potenzialità è come Attivare la nostra Ricchezza Interiore nei diversi contesti e nelle esperienze che viviamo… Sviluppandole abbiamo il Potere di cambiare la nostra Vita”.

 

io

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.