Sostituzione di persona e truffa informatica, denunciato 44enne

0

CAPRANICA – I Carabinieri del Comando Provinciale di Viterbo hanno continuato a svolgere nei primi giorni della settimana i servizi di controllo in tutto il territorio provinciale ottenendo ottimi e proficui risultati.

 

A Bassano Romano è stato tratto in arresto un 76nne con numerosi precedenti penali perché colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano per ricettazione, truffa e falso materiale. L’uomo è stato tradotto poi presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari dovendo espiare una pena di 2 anni e 11 mesi nonché pagare una multa di 900,00 euro;

 

A Ronciglione i Carabinieri della Stazione hanno tratto in arresto, in ottemperanza di un’ordinanza emessa dalla Procura Generale della Repubblica presso i Tribunale di Roma, un 26nne gravato da precedenti penali per violazioni sulla normativa degli stupefacenti. Anche quest’ultimo, dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari;

 

A Oriolo Romano i Carabinieri hanno denunciato:
– due uomini di origine nigeriana di 34 e 26 anni che con violenza avevano minacciato due donne di 63 e 89 anni al fine di farsi consegnare del danaro;
– un 46nne di Roma che a seguito di controllo alla circolazione stradale è stato trovato in possesso di un manganello telescopico del genere vietato;

 

A Capranica i Carabinieri della Stazione hanno denunciato un 44nne di origini romene per sostituzione di persona e truffa informatica. L’uomo aveva posto in vendita, in un portale informatico, alcuni elettrodomestici e telefoni cellulari chiedendo il pagamento mediante ricarica di una carta prepagata intestata ad un 53nne. L’uomo, sicuro che nessuno lo potesse identificare, ometteva comunque di consegnare i beni venduti. Il danno accertato ammonta a circa 6.000,00 euro.
– Sempre a Capranica i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ronciglione hanno denunciato un cittadino romeno 31nne che è stato colto alla guida del proprio autoveicolo in evidente stato di ebbrezza alcolica;

 

A Monte Romano i Carabinieri della Stazione hanno denunciato un uomo di origini romene di 27 anni che a seguito di alcuni accertamenti è stato riconosciuto come l’autore di un tentato furto presso una abitazione dove la proprietaria si era accorta del fatto e aveva dato l’allarme;

 

A Marta i Carabinieri della Stazione hanno denunciato un 38nne del luogo perché aveva asportato dall’interno di un supermercato alcuni generi alimentari. Nella circostanza la refurtiva è stata recuperata e restituita alla direzione del supermercato;

 

Sempre a Marta i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato un romeno 56nne che in stato di ebbrezza alcolica ha iniziato a litigare per futili motivi con la compagna percuotendola e causandole lesioni giudicate guaribili dai sanitari dell’ospedale di Viterbo in 25 giorni;

 

A Viterbo i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato due uomini di origine romena di 26 e 21 anni perché a seguito di una serie di accertamenti sono risultati essere gli autori di un furto di un cellulare che nella circostanza è stato recuperato e restituito al proprietario;

 

Sempre a Viterbo i Carabinieri della Stazione hanno denunciato una 14nne per furto aggravato all’interno di un negozio di abbigliamento del luogo mediante l’asportazione dei dispositivi antitaccheggio. Anche in questa circostanza la refurtiva, del valore di circa 100 euro, è stata restituita al proprietario.

 

Sono stati poi segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo due giovani rispettivamente 24 e 18 anni per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente sequestrando di conseguenza 7 grammi di hashish e 0,5 grammi di marijuana.

 

Durante il servizio sono stati controllati 248 veicoli, identificate 329 persone, elevate 28 contravvenzioni al codice della strada, sottratti 58 punti dalle patenti di guida, sono stati rilevati 18 incidenti stradali lievi.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.