Caprarola, la musica in festa a Palazzo Farnese

0

CAPRAROLA – Domenica 21 giugno torna a Caprarola l’evento “La musica in festa nelle sale e nei giardini di Palazzo Farnese”, proposto dall’associazione culturale Ottavia. Tre concerti d’eccezione per una full immersion nella grande musica ad ingresso gratuito e un omaggio all’indimenticabile cantante francese Edith Piaf nel centenario della nascita.

 

L’evento, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Musei Polo Museale del Lazio, del Comune di Caprarola – Assessorato alla Cultura, della Provincia di Viterbo e della Fondazione Carivit, è in programma nel giorno del solstizio d’estate. Per l’edizione 2015, il direttore artistico Michela Caruso ha pensato ad un omaggio alla celebre cantante francese Edith Piaf, nel centenario della sua nascita. L’aspetto degno di nota è che nel concerto “La vie en rose” in programma alle ore 17 alla Sala di Ercole sarà una voce maschile come quella del raffinato cantante Gianni De Feo ad interpretare gli indimenticabili brani del repertorio che hanno fatto grande in tutto il mondo Edith Piaf.

 

Celebrando la musica a tutto tondo, la direzione artistica porta inoltre sul palcoscenico della kermesse di Caprarola anche un concerto di canti popolari italiani che alle 11.30 alla Sala di Giove apre la manifestazione. Canti di lavoro, d’amore, di protesta che sono frutto di una ricerca attenta condotta da Graziella Antonucci sia sul campo, sia presso l’Archivio della Discoteca di Stato di Roma. Si intende far riscoprire la suggestione di antichi testi, che fanno rivivere a c hi ascolta i sentimenti di operai, contadini, gente povera di un tempo. Un patrimonio di testi e musiche assolutamente da preservare.

 

Ricerca musicale e passione caratterizzano anche il terzo concerto “Musiche dalle antiche corti d’Italia” che chiude la manifestazione alle 18.45 nella splendida cornice architettonica del cortile di Palazzo Farnese, capolavoro del Vignola. L’ensemble diretto da Rosario Cicero, vero esperto di questo genere musicale, propone arie e danze originali del XVI e XVII secolo. Nel corso del concerto avverrà la lettura delle dediche fatte dal compositore Fabrizio Caroso a Clelia Farnese e a Ranuccio Farnese, esponenti della celebre casata nobiliare che ha cambiato il volto di Caprarola e non solo.
Ingresso libero per tutti i concerti fino ad esaurimento posti. Per informazioni: www.assculturaleottavia.eu – info@associazioneculturale.eu 360.805841

 

Il programma di domenica 21 giugno
Ore 11.30, Sala di Giove
Canti popolari italiani
Graziella Antonucci, voce
Marco Quintiliani, chitarra
Canti di lavoro, d’amore, di protesta, di devozione delle varie regioni italiane, legati essenzialmente alla tradizione orale
Ore 17.00, Sala di Ercole
La vie en rose
Gianni De Feo, voce
Marcello Fiorini, fisarmonica
Omaggio a Edith Piaf, nel Centenario della sua nascita, un recital delle sue canzoni più celebri
Ore 18.45, Cortile
Musiche dalle antiche corti d’Italia
Rosario Cicero, chitarra spagnola
Susanne Bungaard, soprano
Simone Colavecchi, tiorba e liuto
Antonio Del Sordo, percussioni
Stefano Todarello, chitarre antiche e flauto
Musiche di Caroso, Frescobaldi, Piccinini, Granata, Falconieri, Caccini, Corbetta, Kapsberger, Caresana.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.