Festival “Di Voci e Di Suoni”: sonorità dal mondo con i Metro Brousse

0

CAPRAROLA – A Caprarola la musica sembra proprio non finire mai. Dopo il successo senza precedenti della band romana “Il Muro del Canto” esibitasi durante l’ultima serata dell’Eco Sound Fest realizzata in collaborazione con “Di Voci e Di Suoni”, il Festival di musica e teatro popolare continua sabato 6 agosto alle ore 21.30 presso il Piazzale di Santa Teresa con i “Metro Brousse”.

Il progetto nasce dall’incontro di musicisti accomunati dall’amore per le sonorità folk tradizionali e desiderosi di sperimentazione. Alle melodie ancestrali del popolo Mandeng si fondono i suoni altrettanto antichi della tradizione rurale italiana. Così, ai ritmi africani si sovrappongono inconsuete melodie che creano un sound colorato, coinvolgente e quasi ipnotico che trae energia dall’incontro di due culture tradizionali.

La sperimentazione e la fusione musicale non rappresentano una novità per il Festival Di Voci e Di Suoni, il quale ogni anno porta sul palco suggestioni musicali che entusiasmano il pubblico e lasciano negli spettatori emozioni incancellabili. A fare da sfondo a questo concerto, il suggestivo convento seicentesco di Santa Teresa il cui piazzale affaccia sul centro storico di Caprarola e sul meraviglioso Palazzo Farnese.

Ricordiamo inoltre che per il primo anno i biglietti del Festival potranno essere acquistati sia al botteghino al costo di 10€, sia presso l’Ufficio Turistico Comunale di Viterbo (0761 525992) e l’enoteca Bacco&C. di Caprarola (0761 645028) con diritti di prevendita.

Infine, il Festival Di Voci e Di Suoni – nato in ricordo di Gianni Tossini e Maurizio Bruziches – devolverà interamente il ricavato delle serate alle attività dell’Associazione Amistrada, di cui Maurizio è stato co-fondatore. L’associazione opera a Città del Guatemala a sostegno dei ragazzi e delle ragazze di strada.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.