Sabato tavola rotonda sul libro del ‘600 “Carbognano Illustrato”

0

 

CARBOGNANO – Sabato 28 maggio alle 18,30 nella chiesa S. Pietro Apostolo a Carbognano, in occasione del primo anniversario della prematura scomparsa di Alessandro Felicioni, fondatore e presidente del Sodalizio dei Cavalieri di San Filippo Neri, avrà luogo una tavola rotonda per la presentazione del rarissimo libro del ‘600 dal titolo “Carbognano illustrato”, scritto dallo storico Fioravante Martinelli, ed oggi riscoperto e fatto ristampare in copia anastatica e limitata da Bruno Pastorelli, originario di Carbognano, cultore ed amante di storia e tradizioni locali, tuttora legatissimo alla sua terra natia.

 

La tavola rotonda, che oltre alla partecipazione dell’autore della scoperta, vedrà la partecipazione anche di Monsignor Famiano Grilli, Maurizio Mastrogiovanni, Padre Antonio Di Carlo, Claudia Chirieletti, Lina Quadracci, Ersilia Rocchi, Andrea Postiglioni, Mario Allegrini, Manuela Bruzziches e Meri Morelli; sarà coordinata dal giornalista Guglielmo Nardocci, anch’egli di Carbognano.

 

Alla manifestazione, patrocinata dal Comune, parteciperanno anche il Sindaco, le autorità locali e lai cittadini tutti uniti nell’intento di conoscere una rarissima cronaca di tre lontani secoli storia del loro Borgo.

 

L’evento, che cade nell’anniversario della scomparsa di “Alessandro Felicioni”, sarà l’occasione giusta per ricordare quella persona bellissima e cara che fu Alessandro, che fondò e diresse i “Cavalieri di San Filippo”. Cercheremo di reinserirlo nella galleria immaginaria di tutte quelle personalità locali che hanno segnato positivamente la storia di Carbognano.

 

Questo è stato anche da sempre l’intento del nostro concittadino Bruno Pastorelli: far riappropriare i Carbognanesi della propria storia, troppo spesso sottovalutata. Una ricerca davvero lunga quella di Bruno che per 20 anni ha cercato una copia del “Carbognano illustrato” sul mercato antiquario in Italia e all’estero, e quando finalmente vi è riuscito (se ne conoscono tre copie superstiti della prima edizione del libro curata da Bartolomeo Macchioni, che risale al 1694. Le prime due copie sono nella nostra regione presso la Biblioteca di Orte e presso la Fondazione Besso di Roma, l’altra presso la Biblioteca Reale di Torino), ha deciso di stamparne un numero limitato di 100 copie, certificate, che sarà possibile acquistare dal pubblico che interverrà all’evento, a un prezzo simbolico “per l’orgoglio dei carbognanesi di oggi e di domani”.

 

Claudia Chirieletti

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.