“Gioca con noi: primi passi verso la sicurezza stradale”

0

 

CELLERE – Nella mattinata di ieri 27 luglio, al parco del Timone, un’area boschiva attrezzata nei pressi dell’abitato di Cellere, gli agenti della Polstrada di Viterbo hanno messo a disposizione dei bambini del “Grest” della Prociv locale, un laboratorio di educazione stradale: le piazze principali si sono trasformate in un “percorso stradale” in miniatura, prendendo le sembianze di un piccolo centro abitato con tanto di rotatoria, strisce pedonali, incroci e cartelli stradali. Il progetto è stato chiamato “Gioca con noi: primi passi verso la sicurezza”: un modo diverso di imparare i rudimenti del codice della strada, divertendosi.

Non solo si è cercato di far familiarizzare i bambini (di età compresa tra gli 8 ed i 13 anni) con il concetto di sicurezza stradale, così da gettare le basi per diventare in futuro buoni automobilisti e pedoni, ma si è anche tentato di ridurre la “distanza” tra i poliziotti ed i bambini. Questi ultimi, infatti, in questo modo, imparano a riconoscere nell’uomo in divisa un amico a cui chiedere informazioni ed aiuto in caso di difficoltà, piuttosto che vederlo solo nella veste di autorità che reprime elevando contravvenzioni.

I ragazzini, indossando simpatiche casacche colorate (realizzate dagli uomini della Polizia Stradale che, durante il tempo libero dal servizio, hanno disegnato, tagliato e modellato), sono stati guidati dai poliziotti ad imparare le prime norme del codice della strada.

I genitori di questi bambini saranno stati sicuramente felici di sapere che i loro figli erano affidati alle cure e alle attenzioni di “babysitter in divisa” il quale gli ha spiegato, in maniera scherzosa, come comportarsi nel ruolo di pedone o in quello di automobilista, come decifrare i segnali stradali e scongiurare i pericoli della strada, all’interno di un grande tappeto, di un vero e proprio”parco giochi stradale”.

Al termine della mattinata, per tutti i bambini coinvolti c’è stato un premio finale: la “patente del bravo pedone”, ovviamente rosa per le femminucce e blu per i maschietti.

https://www.facebook.com/QuesturaViterbo/

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.