Neonata rischia di soffocare, salvata dalla polizia ferroviaria

0

ORTE – Non solo vigilanza alla stazione e servizi di contrasto alla criminalità gravitante nell’ambiente ferroviario. Nelle scorse ore il personale della Polizia di Stato in servizio presso il Posto Polizia Ferroviaria di Orte si è distinto per il salvataggio di una neonata, diventata cianotica a seguito del blocco respiratorio causato da soffocamento da vomito alimentare.

 

Infatti, presso il binario 2 della stazione ferroviaria di Orte, una signora con una neonata di circa otto mesi stava attendendo il treno per recarsi a Terni. Improvvisamente la bambina, a causa di un rigurgito, rischiava il soffocamento non riuscendo più a respirare.
La donna quindi, presa dal panico, iniziava ad urlare fortemente, attirando così l’attenzione del personale della Polizia Ferroviaria che stava effettuando il sevizio di vigilanza scalo al binario 1.

 

Gli Agenti immediatamente e senza indugio raggiungevano la donna e, avvedendosi che la bambina si stava soffocando tanto che era divenuta cianotica in volto, le praticavano le prescritte manovre di disostruzione, riuscendo a liberare così le vie respiratore della neonata.
Sul posto, poi, interveniva il personale del 118 opportunamente avvisato, che sottoponeva ad accurati controlli la bambina dichiarandola ormai fuori pericolo. La mamma e la bambina, in tutta tranquillità, potevano così riprendere il viaggio.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.