A Montefiascone segnaletica orizzontale scadente

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Sono passate alcune settimane da quando l’Amministrazione comunale del sindaco L. Cimarello ha provveduto al rifacimento del tappetino bituminoso sul tratto stradale a cavallo delle due strade regionali che interessano il paese; più precisamente un tratto della Umbrocasetinese, per circa trecento metri, ed un tratto della regionale Cassia, per circa cinquecento. Vista la contiguità delle due arterie, il tratto rifatto si aggira intorno al Kmetro e su questo lavoro nulla da ridire, anzi, si è ridata dignità a tratti di strade il fondo delle quali versava in uno stato, a dir poco, penoso, ove il manto logoro e cosparso di buche, non garantiva più la corretta aderenza della auto alla strada.

 

Ciò che ora solleva qualche perplessità sta nel fatto che su tale tratto ancora non si è provveduto a rifare la segnaletica orizzontale e questa è una lacuna grave in quanto tale segnaletica, non solo è prevista dal codice della strada, ma è dettata anche dal buon senso. I due tratti di strade interessati, infatti, si congiungono tra loro costituendo un incrocio molto trafficato sul quale poi si affaccia anche un’altra vi interna per cui la regolamentazione del traffico con la segnaletica orizzontale non è più procrastinabile.

 

A dire il vero anche su altri tratti di arterie ove è stato rifatto il manto bituminoso da parte dell’Amministrazione comunale si nota la stessa carenza anche se in proporzioni minori; tanto per essere precisi ci si riferisce al tratto di Via Verentana, rifatta da un anno circa, ed ancora carente della linea centrale che divide le due carreggiate, mentre sono state fatte le linee laterali che delimitano l’intera sede stradale. Questa realtà salta ancora più all’occhio degli automobilisti ora che l’Astral ha provveduto a rifare tratti di manto stradale su alcune arterie come Via Card. Salotti, Via G. Contadini, Via Grilli e, appena due giorni dopo l’asfaltatura, ha provveduto a rifare la segnaletica orizzontale. Tutti si augurano che, per avere quanto il codice della strada prescrive, non si debba aprire l’uovo di Pasqua.

 

DSC_5795

 

DSC_5784

 

DSC_4631

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.