Acquapendente, inaugurata la piazzola per l’elisoccorso

0

ACQUAPENDENTE – Alla presenza del Presidente Nicola Zingaretti, la Regione Lazio ha inaugurato nella fredda mattinata di Venerdì l’elisuperficie-piazzola aquesiana in Località Cufone.

 

La “stazione” altoviterbese, entra quindi ufficialmente a far parte dei servizi H24 di riorganizzazione della rete ospedaliera. Con sette nuove elisuperfici su tutto il territorio regionale e possibilità ampliate di volo notturno, si rinsalda ad Acquapendente un piano a vasto raggio presentato dallo stesso Presidente al Responsabile del Dicastero Sanità Beatrice Lorenzin. Fulcro della “elistrategia”, come sottolineato, le centrali operative dell’Ares 118 e cui è affidata la gestione aquesiana del sistema emergenza-urgenza e quindi il coordinamento delle operazioni HEMS.

 

Spetterà alla compagnia elicotteristica a denominazione “Elitaliana” il servizi nel territorio altoviterbese. Che anche e soprattutto in virtù del progetto-legge “Sicurezza sanitaria dal cielo in tutto il Lazio”, recepirà il regolamento UE 965/12. Il servizio di cui farà parte Acquapendente, permetterà in caso di emergenze sanitarie tempi di soccorso appropriati (inferiore a 20 minuti dall’attivazione del mezzo al raggiungimento del luogo dell’evento). Ai tre elicotteri ufficiali se ne affiancherà un quarto in caso di grandi eventi o maxiemergenze. Gli elicotteri che atterreranno nella piazzola aquesiana, avranno a disposizione tutte le attrezzature di carattere sanitario per il trattamento terapeutico in loco ed in volo e per il trasporto di pazienti affetti da gravi patologie (politraumatismi, cardiovasculopatie, neurovasculopatie): ventilatore polmonare, set per intubazione OT, pulsiossimetro, aspiratore, dispositivi di immobilizzazione, barella a cucchiaio, tavola spinale, monitor defibrillatore con stimolatore esterno, defribillatore portatile, palloni ambu, pompa per infusione farmaci, estricatore, materassino a depressione, zaino sanitario, zaino farmaci, collari cervicali. Possibilità di installare una termoculla neonatale e consentire trasporto di organi da trapiantare.

 

“Un traguardo raggiunto con fatica – afferma il presidente della Provincia, Mauro Mazzola – che renderà la provincia più sicura e che consentirà all’ospedale del comune di trasferire presso altre strutture i pazienti che ne avranno la necessità, anche di notte. Il servizio sarà infatti disponibile h 24, 7 giorni su 7. Fino ad ora l’elicottero sanitario aveva la possibilità di atterrare soltanto al campo sportivo e pertanto le possibilità di elisoccorso per le urgenze erano limitate alle ore diurne. Ci sono stati diversi problemi tecnici nel corso degli anni, ed è stato recentemente necessario liberare da alcuni cavi elettrici l’area prescelta, prossima al cimitero del paese. Questo ha rallentato i lavori, ma non ne ha impedito la realizzazione. Dal 1 novembre p.v. il servizio sarà pienamente operativo. Ringrazio tutti coloro che lo hanno reso possibile”.

 

“L’elisoccorso ad Acquapendente – dichiara Riccardo Valentini, Capogruppo Pd nel Consiglio regionale del Lazio – e il potenziamento dell’ospedale in cui sono state fatte quattro deroghe per permettere l’assunzione di medici ed anestesisti confermano la volontà della Giunta Zingaretti espressa fin dal suo insediamento di lavorare per rafforzare la sanità dei territori a vantaggio dei cittadini. La costruzione della piazzola destinata agli elicotteri, che permetterà nei casi d’emergenza di effettuare contestualmente il primo soccorso e il trasporto del malato nel centro attrezzato più vicino, dimostra in modo tangibile come questa amministrazione stia lavorando per rafforzare la rete ospedaliera regionale e predisporre presidi ospedalieri in grado di garantire la presa in carico nei casi urgenti”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.