Aggressioni in una comunità di recupero, trentenne in manette

0

VITERBO – Ieri gli uomini della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura hanno tratto in arresto un trentenne, su disposizione del Magistrato di Sorveglianza di Viterbo. L’uomo, mentre si trovava ristretto agli arresti domiciliari presso una comunità di recupero, si era reso protagonista di una serie di episodi violenti estremamente gravi.

 

Infatti, lo stesso, oltre a porre in essere vere e proprie aggressioni verso gli altri ospiti della comunità, si rendeva protagonista nei loro confronti di minacce e intimidazioni fisiche e personali. Per tali motivi, a seguito di capillari approfondimenti investigativi, veniva disposta dall’Autorità Giudiziaria la revoca della permanenza nella struttura.

 

L’uomo, che annovera diverse segnalazioni per reati contro il patrimonio e in materia di sostanza stupefacente, veniva tratto in arresto, condotto negli uffici della Polizia di Stato della Questura e dopo le formalità di rito associato alla casa circondariale di Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.