Arrestato l’autore dell’accoltellamento di Via Marconi

0

VITERBO – Arrestato dagli uomini della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Viterbo l’autore dell’accoltellamento avvenuto in Via Marconi il 4 settembre scorso, intorno alle ore 19,00. Si tratta di Saidy Tijan (foto), di 23 anni, del Gambia. Dopo poche ore dal grave fatto, nel quale è stato accoltellato un ragazzo di 17 anni viterbese, gli uomini della Squadra Mobile, a seguito di immediate indagini, hanno individuato lo straniero che, dopo tutti i necessari riscontri, è stato immediatamente sottoposto alla misura del fermo di indiziato di delitto e associato alla Casa Circondariale Mammagialla.

 

Nei giorni scorsi il GIP del Tribunale di Viterbo, dopo l’interrogatorio di garanzia, aveva applicato nei confronti dell’extracomunitario la misura cautelare in carcere e per tale motivo lo stesso restava ristretto presso la Casa Circondariale.

 

Gli ulteriori sviluppi degli accertamenti investigativi hanno consentito di appurare che il Saidy Tijan era coinvolto in un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti di vario tipo. Infatti è emerso che l’arrestato, oltre ad essere il punto di riferimento di alcuni giovani ragazzi viterbesi che si rivolgevano a lui per l’acquisto della droga, contattava direttamente i giovani per proporre l’acquisto degli stupefacenti.

 

Gli uomini della Squadra Mobile della Questura hanno inoltre appurato, a seguito di approfondite analisi effettuate in laboratorio, che il coltello utilizzato per ferire il giovane viterbese veniva usato dallo straniero anche per tagliare la sostanza stupefacente.

 

Il ventitreenne extracomunitario, entrato in Italia nel 2014, aveva richiesto alla Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Roma lo status di rifugiato politico, istanza rigettata con provvedimento notificato nei giorni scorsi.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.