As.Vo.M., nel 2015 effettuati 147 interventi

0

MONTEFIASCONE – Il 2015, appena concluso, ha visto l’As.Vo.M. (Associazione Volontari Montefiascone) impegnata in ben 147 interventi divisi tra i vari settori antincendio, calamità naturali, ordine pubblico e rimozione di nidi di vespe e calabroni.

 

I volontari di Montefiascone sono entrati in azione per ben 25 interventi antincendio, 17 per le calamità naturali (2 di spargimento sale e 15 per rimozione di piante cadute o pericolanti), 63 per l’ordine pubblico con 250 ore di azione con in media cinque volontari ed infine 42 rimozioni di nidi di vespe e calabroni. Per quanto riguarda l’antincendio, nel corso della scorsa estate, sono stati effettuati 25 interventi di spegnimento e bonifica, 20 nel territorio del comune di Montefiascone e i rimanenti nei comuni di Marta, Graffignano, Civitella d’Agliano e Roccalvecce. L’As.Vo.M. è stata impegnata con 20 volontari, con un presenziamento giornaliero dalle 14 alle 19,30 dal 15 giugno al 30 settembre, effettuando anche l’avvistamento presso la Rocca dei Papi di Montefiascone. Pronti a partire vi erano anche due camion (Scam ed Unimog) ed una jeep equipaggiata con un modulo antincendio.  Fortunatamente, soltanto due incendi a Montefiascone sono stati di notevole grandezza ed hanno richiesto anche l’intervento della flotta aerea regionale, precisamente nella zona di colle Marcello e nella vicina valle del lago.

 

Nel settore della calamità naturali, nel corso dei 365 giorni del 2015, sono stati effettuati 17 interventi tra cui 2 di spargimento sale nelle strade di Montefiascone e 15 per la rimozione di alberi divelti dal vento. Nel settore dell’ordine pubblico, in supporto alle autorità preposte, i volontari dell’associazione hanno svolto ben 63 servizi, nel territorio di Montefiascone ma anche in altre città della provincia, partecipando alla gestione della viabilità in occasione delle manifestazioni più importanti per un totale complessivo di 250 ore con in media 5 volontari del settore. Anche nella delicata rimozione di nidi di vespe e calabroni l’As.Vo.M. è stata molto attiva effettuando 42 interventi non solo a Montefiascone ma anche a Viterbo, Roccalvecce, Bolsena e San Lorenzo Nuovo. Altre associazioni e cittadini privati, come da Roma o Perugia, hanno chiesto informazioni e delucidazioni sulle modalità.

 

Una squadra dell’As.Vo.M. ha partecipato all’emergenza di Benevento nel mese di ottobre. La squadra, composta anche da due specialisti del movimento terra, ha impiegato tre mezzi: una minipala, un escavatore e una utilitaria 4×4. I volontari di Montefiascone sono intervenuti nella zona industriale di Benevento cooperando con le autorità e le altre associazioni di protezione civile presenti sul luogo della calamità. Il lavoro si è concentrato nella ripulitura dal fango di strade, capannoni industriali e zone completamente distrutte ma anche nel cercare di salvare oggetti e macchinari presenti all’interno dei vari stabilimenti. Per la formazione dei volontari l’As.Vo.M. ha partecipato a molti corsi organizzati dal Dipartimento e per tutto il settore dell’antincendio, ha svolto nel mese di luglio il corso di formazione Aib da parte dell’Insfo (Istituto nazionale superiore formazione operativa) della durata di 8 ore teoriche e di 8 ore pratiche come stabilito dalla legge. Infine il 28 dicembre scorso è venuto in visita nella sede operativa dell’associazione, il direttore dell’Agenzia regionale di protezione civile, Gennaro Tornatore con l’intero suo staff. È stato un momento particolarmente importante per l’As.Vo.M., anche per un confronto in merito ai bandi, ai nuovi regolamenti, alle normative vigenti e alle novità introdotte dalla Regione per rinnovare il mondo della protezione civile.

 

Il presidente Tonino Fiani : “È stato un 2015 molto impegnativo. Tuttavia abbiamo svolto il nostro servizio senza la minima lacuna. Voglio ringraziare i volontari per il loro continuo impegno e per tutte le opere prestate. Senza di loro tutti questi risultati non si sarebbero potuti raggiungere. Voglio infine ricordare  che  i volontari sono cittadini che aiutano altri cittadini e tutti gli interventi sono attuati per superare tante  emergenze e che tutti sono spinti da un grande senso di responsabilità. Un ringraziamento va esteso alla Regione Lazio, a tutte le associazioni di protezione con cui abbiamo collaborato, alla Polizia Locale di Montefiascone, ai Carabinieri della Compagnia e della Stazione di Montefiascone, al Corpo Forestale dello Stato e ai Vigili del Fuoco”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.