Ater Viterbo: “No del tribunale a reclamo Gigli, valido ogni atto di Regione e Commissario”

0

VITERBO – “Il Tribunale di Viterbo, con decreto di rigetto 3648/2015 del 17 luglio 2015, ha respinto il reclamo proposto dall’ex direttore generale dell’Ater Ugo Gigli (foto), avente ad oggetto la richiesta di reintegra. Tale pronunciamento testimonia la fondatezza di ogni atto compiuto in questa delicata fase dalla Regione Lazio e dal commissario straordinario dell’Ater di Viterbo, avvocato Pierluigi Bianchi.

 

La pronuncia del Tribunale, peraltro, rappresenta l’occasione per fare chiarezza, in modo definitivo, su un tema sollevato, con un’interrogazione, in Consiglio regionale: dal 29 gennaio 2015, giorno in cui il signor Ugo Gigli è stato dichiarato decaduto, ai sensi della nota dei direttori regionali Bacci e Placidi, l’Ater di Viterbo continua a pagare, com’è ovvio, un solo direttore generale. Il signor Ugo Gigli, infatti, dopo la sua decadenza, non ha più alcun ruolo all’interno dell’Azienda e il Tribunale di Viterbo, contrariamente a quanto riportato nell’interrogazione, gli ha dato torto ben due volte.

 

Del resto, lo stesso assessore Refrigeri, nella sua risposta in aula il 9 luglio, aveva già sottolineato che il primo pronunciamento del giudice del lavoro era stato contrario e non favorevole al signor Ugo Gigli. Qualsiasi altra interpretazione è frutto, quindi, nel migliore dei casi, di scarsa conoscenza della situazione e, comunque, non risponde al vero”.

 

Ater Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.