Atti persecutori, maltrattamenti in famiglia e droga: tre arresti nel viterbese

0

 

VITERBO – Nel pomeriggio di ieri, ad Orte, i carabinieri della stazione carabinieri di Graffignano hanno arrestato un pregiudicato 44 enne del posto in esecuzione di una misura cautelare con cui il GIP del Tribunale di Viterbo ne ha disposto gli arresti domiciliari in luogo di cura a seguito di una serie di accertati atti persecutori commessi ai danni di una donna di 36 anni di Graffignano. Dopo la notifica del provvedimento i carabinieri hanno provveduto a condurre l’uomo presso una casa della salute dell’hinterland romano.

Due arresti sono stati invece effettuati dai carabinieri del pronto intervento della Compagnia di Viterbo. Si tratta di un pregiudicato 52enne di Graffignano responsabile di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale e di un 18enne di Viterbo responsabile di detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel primo caso i militari sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo che, poco prima, aveva aggredito per futili motivi la 82enne madre convivente. All’arrivo dei militari, questi ha opposto ferma resistenza nei confronti dei carabinieri che lo hanno arrestato. Il giudice ne ha disposto l’allontanamento dalla casa familiare.

Nel secondo caso, avvenuto nella notte appena trascorsa, nel corso di un controllo il giovane è stato trovato in possesso di poco più di 1 grammo di hashish. Nella successiva perquisizione della sua abitazione i militari hanno rinvenuto e sequestrato altri 70 grammi del medesimo stupefacente, nonché tutto l’occorrente a pesare e confezionare la sostanza. Dopo l’arresto il ragazzo è stato rimesso in libertà non avendo ravvisato il Giudice l’esistenza di esigenze cautelari.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.