Atti sessuali con il figlio di 5 anni, divieto di avvicinamento per la madre e il suo compagno

0

VITERBO – Compie atti sessuali con il figlio di cinque anni ma viene individuata dalla Squadra Mobile che gli notifica il divieto di avvicinamento. L’episodio si è verificato nei giorni scorsi, quando personale della Polizia di Stato della sezione specializzata della Squadra Mobile della Questura di Viterbo ha notificato la misura cautelare del Divieto di Avvicinamento ai luoghi frequentati dal figlio minore alla madre ed al suo compagno.

 

Il provvedimento restrittivo scaturisce da una riservata attività investigativa che ha disvelato la commissione da parte della donna di ripetuti atti sessuali nei confronti del figlio di 5 anni, il tutto alla presenza del nuovo compagno.

 

Le indagini, supportate anche dall’acquisizione delle dichiarazioni del minore e dalle relazioni di esperti di psicologia infantile, hanno fatto emergere la circostanza che il piccolo era anche costretto ad assistere agli atti sessuali compiuti dai due amanti.

 

Dall’attività si evince, inoltre, che il minore subiva in alcune circostanze anche maltrattamenti di natura fisica.

 

A seguito degli accertamenti veniva redatta dalla Squadra Mobile un dettagliata informativa di reato, inviata all’Autorità Giudiziaria che disponeva la citata misura cautelare nei confronti della donna e del compagno. (c)

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.