I Cavalieri del Soccorso operativi ad Amatrice

0

 

VITERBO – “Per garantire un’operatività quanto mai utile, significativa e dettagliata, la mattina del 24 agosto 4 mezzi sono partiti alla volta di Amatrice uno degli epicentri del sisma che ha sconvolto l’Italia Centrale.

L’organizzazione, concordata con le strutture competenti, prevedeva un mezzo di soccorso, un furgone dedicato al trasporto delle moto da trial, un autocarro provvisto di braccio sollevatore ed un escavatore oltre ad un camper che avrebbe consentito la completa autosufficienza.

Hanno fatto funzione di apripista sette volontari che giunti sul posto si recati presso il comparto dell’ARES 118 di Rieti per ricevere il luogo, il paese e le funzioni di competenza.
Giunti sul luogo indicatoci il nostro medico rianimatore è stato incaricato di gestire un PMA (presidio medico avanzato) nella area nevralgica di Amatrice. In questo contesto ci hanno lasciato le consegne i medici dell’ARES 118 di Civita Castellana.

Questo tipo operatività sarà effettuata sempre con i nostri volontari e medici che con regolari forme di turn over garantiranno la costante presenza dei volontari con turni di quattro giorni ciascuno.

La nostra Associazione fa presente che abbiamo ricevuto molte richieste da parte di viterbesi per essere integrati in questo servizio in favore delle popolazioni terremotate ma che abbiamo purtroppo dovuto declinare, nostro mal grado, essendo quest’ultimi privi competenze specifiche di primo soccorso.

Cogliamo l’occasione affinché possiate sensibilizzare l’iscrizione al prossimo corso che la scrivente Associazione organizzerà a partire dal mese di ottobre 2016.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.