Furto, ricettazione, lesioni e oltraggio a Pubblico Ufficiale: romeno in manette

0

VITERBO – La Squadra Mobile della Questura di Viterbo ha tratto in arresto un rumeno in esecuzione di revoca di Decreto di Sospensione di Ordine di Esecuzione per la Carcerazione e ripristino della stessa, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Firenze. Lo straniero era stato condannato per una serie di reati, che vanno dal furto alla ricettazione alle lesioni e oltraggio a Pubblico Ufficiale e doveva espiare una pena residua di anni 1, mesi 4 e 21 giorni di reclusione.

 

Gli uomini della Squadra Mobile mettevano in atto le ricerche del caso e riuscivano a rintracciare il rumeno presso il proprio domicilio, lo hanno tratto in arresto e lo hanno associato presso la casa circondariale di Viterbo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Proseguiranno anche nei prossimi giorni i servizi straordinari disposti dalla Questura Viterbo con il concorso del Reparto Prevenzione Crimine Lazio che saranno finalizzati, in particolare nei territori di Viterbo, Vitorchiano a Tarquinia a garantire, nell’arco delle 24 ore, un capillare approfondito controllo del territorio.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.