La Polizia provinciale proclama lo stato d’agitazione

0

VITERBO – “Le scriventi OO.SS., a seguito dell’assemblea del personale appartenente alla Polizia Provinciale di Viterbo tenutasi il 19 ottobre u.s., visto il protrarsi dello status di incertezza e indecisione sulla loro futura allocazione lavorativa, con il forte rischio di mobilità selvaggia e perdita di professionalità.

 

Constatato che la legge 125/2015 in materia di misure per la Polizia Provinciale prevede di poter individuare e riutilizzare detto personale nell’esercizio delle funzioni fondamentali del futuro Ente di Area Vasta. Considerato che a tutt’oggi l’Amministrazione Provinciale, tranne qualche timido annuncio che non prevede soluzioni condivisibili, rimane in uno stato di indecisione e di attesa.

 

Considerata inoltre l’imminente scadenza del 31 ottobre per la comunicazione dei contingenti di personale che restano in capo agli enti di area vasta.

 

DICHIARANO lo stato di agitazione del personale di Polizia Provinciale di Viterbo.

 

RICHIEDONO l’immediata apertura di un tavolo di discussione per ricercare e condividere soluzioni esaustive per l’intera problematica, rappresentando sin d’ora che il personale ha dichiarato la propria disponibilità ad attuare qualsiasi tipo di organizzazione futura che, tenendo conto della loro professionalità e conoscenza, possa portare benefici ed efficienza ai servizi resi al cittadino utente e all’Amministrazione.
Fanno presente che diversamente si vedranno costretti ad attuare ogni azione ritenuta necessaria, che verrà comunicata nel rispetto dei tempi e delle regole vigenti in materia”.

 

CGIL FP C. Vincenti
CISL FP R. Trapè
UIL FPL L. Corbucci
CONFSAL FENAL G. Fraticello
USB S. De Paola
UGL O. Petra
DICCAP I. Aquilani

 

IMG_7032

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.