La Polizia stradale di Viterbo impegnata nelle zone terremotate

0

 

VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia sono stati tra i primi equipaggi a raggiungere la mattina del 24 agosto le località colpite dal terremoto, impegnandosi immediatamente nelle attività di soccorso iniziali e negli essenziali servizi specifici relativi alla viabilità: infatti, numerose pattuglie provenienti dalla Sezione Polstrada di Viterbo sono tempestivamente accorse nella zona di Amatrice per prestare i primi soccorsi a tutte le persone colpite dal sisma.

Il notevolissimo afflusso di soccorritori e di relativi mezzi d’opera ha reso indispensabile l’attività della Polizia Stradale, che è riuscita a garantire la corretta viabilità a tutti gli Enti che sono sopraggiunti in loco, gestendo i flussi veicolari, da e per le aree terremotate.

Le difficoltà non sono state poche: arterie congestionate, tratte stradali inutilizzabili, rischi di crolli sulle strade o di alcuni ponti hanno caratterizzato l’operato delle pattuglie della Polstrada.

E la Sezione di Viterbo ha fatto e sta tuttora facendo la sua parte, anche con l’ausilio del Dirigente, Dr. Porroni (foto), il quale, oltre ad essere sopraggiunto tra i primi ad Amatrice, continua a tutt’oggi la sua attività aggregato presso la Sezione di Rieti.

Ovviamente, si tratta di attività di viabilità ad ampio spettro: si va dai servizi di filtraggio dei vari mezzi autorizzati ad accedere alla “zona rossa”, ai compiti di scorta di automezzi che trasportano generi di prima necessità o farmaci, ai servizi di staffetta per emergenze varie o necessità impellenti.

Un servizio “silenzioso” ma fondamentale, in considerazione del fatto che tutti i soccorsi, gli aiuti ed i mezzi d’opera, ma anche gli stessi cittadini di Amatrice e delle località limitrofe debbono poter avere a disposizione delle strade di accesso percorribili e sicure.

Si tratta di uno spiegamento di mezzi e uomini considerevole: almeno 10 pattuglie per ogni turno (H24) dislocate su tutti gli incroci e gli snodi viari principali, un ufficio mobile, un front-office ubicato presso il COC per le emergenze viabilità che fornisce informazioni sullo stato delle strade agli Enti e a tutti utenti, oltre alla presenza fissa di un Funzionario della Polstrada coadiuvato da un Ispettore. I servizi proseguiranno fino a quando le autorità preposte lo riterranno opportuno.

https://www.facebook.com/QuesturaViterbo/

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.