“Le aziende di trasporto locale devono rimanere sotto il controllo pubblico”

0

VITERBO – “Il trasporto pubblico locale rappresenta un settore determinante per lo sviluppo dell’economia della nostra provincia e della intera Italia. La stessa competitività del Paese è infatti strettamente connessa ad un sistema del T.P.L. efficiente e sostenibile che esalti le potenzialità turistiche e di scambi economici.

 

Particolarmente questa prospettiva è determinante per lo sviluppo economico dellla nostra provincia, soprattutto inel periodo del Giubileo.

 

Purtroppo, a volte, siamo portati a pensare il sistema del trasporto pubblico locale, come la sommatoria dei problemi afferenti le criticità organizzative degli enti pubblici che ne detengono la proprietà. Di fatto, in questi ultimi anni, la mancanza di risorse finanziarie e di reiterati tagli ai bilanci sociali rendono assai incerto il futuro del settore, mettendone a rischio la stessa sopravvivenza.

 

In questo contesto, grava un assetto normativo ed ordinamentale inadeguato ed una assenza di programmazione che coinvolge gli enti, sia a livello centrale che locale. Questo è per qualcuno l’alibi per pericolose fughe in avanti verso processi di privatizzazione che con l’attuale accennato stato delle cose, sarebbero un pericoloso salto nel buio, come già avvenuto negli anni 90 per il comparto delle partecipazioni statali dove è stato smembrato un sistema di fare impresa, legato alla costruzione di grandi opere che vedeva l’Italia tra i primi competitors a livello internazionale.

 

Appare quindi inevitabile che per assicurare un futuro al settore, il legislatore a livello centrale, ma anche le amministrazioni locali debbano procedere, nell’ambito delle proprie rispettive competenze, all’individuazione di idonee politiche pubbliche che sopperiscano all’attuale carenza di un progetto a lungo termine, in un settore, nel quale, persiste un evidente interesse pubblico di fondo”.

 

Piergiuseppe Polo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.