Montefiascone, asfaltate le strade interne

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Nella giornata di oggi, lunedì ventuno dicembre, le macchine operatrici di una ditta specializzata nel settore, hanno solcato alcuni tratti di strade che non solo interessano la città di Montefiascone, ma sono una unica realtà con la viabilità cittadina e quindi hanno un carattere comunale anche se appartenenti, in origine, a strade di carattere nazionale prima e regionale poi.

 

I tratti interessati dall’attuale rifacimento del manto bituminoso, sono il primo pezzo, per circa cinquecento metri ,della interregionale Umbrocasentinese, e precisamente, dal suo dipartirsi dalla regionale Cassia fino alla basilica di S. Flaviano. Il fondo di questo tratto versava in pessime condizioni in quanto lo strato d’asfalto risultava completamente cosparso di grosse screpolature ed, in alcuni punti, abbastanza deformato al limite della tollerabilità.

 

L’altro tratto interessato dai lavori è quello della regionale Cassia dal bivio con l’Umbrocasentinese per circa ottocento metri verso Viterbo. Il fondo stradale di questo tratto era nelle stesse condizioni di quello sopra citato con forti screpolature del manto bituminoso e abbondanti deformazioni che rendevano la sicurezza stradale non perfettamente sicura e, l’aderenza delle auto alla strada, in caso di brusche frenate, non era più garantita. Due opere sulle quali, da parte dei cittadini ed altri automobilisti locali e non, più volte ed in varie maniere erano state sollevate critiche e forte disappunto per lo stato delle strade, dall’altra l’Amministrazione Comunale che sembrava sorda a tante proteste. Con i lavori attuali si comprende che la stessa Amministrazione non era insensibile ma da tempo vi aveva messo mano, prima con la progettazione, poi con il reperimento dei fondi ottenuti dalla Cassa Depositi e Prestiti, quindi la gara d’appalto ed ora la realizzazione.

 

Intanto però emerge anche un poco serio comportamento degli automobilisti in quanto i lavori hanno comportato, per necessità oggettive, il rallentamento del traffico con la creazione di lunghe file; quando si asfalta una strada queste situazioni, purtroppo, sono inevitabili e da sopportare; d’altronde non è possibile fare altrimenti. Tuttavia, quei stessi automobilisti e quei stessi cittadini di Montefiascone, che tante volte avevano chiesto il rifacimento del manto stradale, si sono dimostrati insofferenti dei disguidi e, in più riprese, con modi molto poco garbati, hanno contestato gli operatori della ditta per i suddetti disguidi provocati e che essi dovevano sopportare senza dimenticare che, in diversi casi, nonostante il personale addetto alla sorveglianza del cantiere ed alcuni funzionari della polizia locale, vi è stato anche il passaggio di auto a ridosso delle macchine operatrici con il rischio di venirne a collisione ed impedendo quasi la realizzazione dei lavori; questo comportamento, aggiungiamo noi, non si può accettare ne è giustificabile.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.