Operazione Linus, arrestato uno dei ricercati

0

VITERBO – Risalgono al gennaio 2008 i 19 arresti effettuati dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo nell’ambito dell’indagine convenzionalmente denominata “Linus” che, partita dal capoluogo della Tuscia, ha finito per smantellare una organizzazione, controllata dalla mafia nigeriana, con ramificazioni in Olanda, Francia e spaccio in tutta Europa.

 

Le indagini, inizialmente coordinate dalla Procura della Repubblica di Viterbo, erano poi passate alla Procura distrettuale antimafia di Roma e successivamente a quella di Napoli per l’esistenza di un traffico di cocaina da Roma alla provincia di Viterbo da parte di un gruppo di cittadini nigeriani, residenti nella capitale, che smerciavano il narcotico a pusher della bassa viterbese, e si rifornivano da connazionali radicati fra le province di Napoli e Caserta.

 

Ieri pomeriggio, all’aeroporto internazionale di Fiumicino i carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo insieme a personale della Polaria hanno arrestato uno dei ricercati che erano sfuggiti alla cattura il giorno in cui era scattato il blitz. Si tratta di un nigeriano di 46 anni è stato estradato in Italia dal Belgio a seguito di mandato arresto europeo emesso nell’ottobre 2010 dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli. L’uomo è ora ristretto alla casa circondariale di Roma Rebibbia.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.