Pericoloso spacciatore espulso dalla Questura di Viterbo

0

VITERBO – Un pericoloso pregiudicato spacciatore, dopo la scarcerazione, è stato espulso dal territorio nazionale dagli uomini della Polizia di Stato dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Viterbo. Lo straniero è stato accompagnato al C.I.E. di Torino dalla Polizia per essere rimpatriato nel paese di origine.
L’extracomunitario, pericoloso pregiudicato, spacciatore di stupefacenti, è stato infatti espulso ed accompagnato dalla Polizia al Centro di Identificazione ed Espulsione di Torino, per essere rimpatriato non appena saranno perfezionate le pratiche necessarie.

 

Lo straniero, di anni 26, era recluso da alcuni anni nel carcere di Viterbo dove stava scontando la pena cui era stato condannato. Sempre clandestino, era arrivato in Italia nel 2011, sottraendosi ai controlli di frontiera e non mai stato titolare di permesso di soggiorno, vivendo dei proventi dell’attività criminosa fino a quando è stato arrestato dalla Polizia di Stato e condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione per violazione della legge sugli stupefacenti.

 

In linea con l’orientamento del Ministero dell’Interno per quanto riguarda i detenuti in attesa di espulsione e in stretta sinergia con la locale Casa Circondariale, i poliziotti della Squadra Espulsioni dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Viterbo sono andati a prelevarlo per procedere al suo accompagnamento. Scarcerato per fine pena, con decreto del Prefetto di Viterbo ne è stata disposta l’espulsione dal territorio nazionale e il successivo accompagnamento al C.I.E. di Torino, con provvedimento di trattenimento del Questore di Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.