Picchiano e rapinano quattro minorenni in centro, arrestato uno dei due aggressori

0

VITERBO – I Carabinieri della Stazione di Viterbo hanno arrestato V.M.P., pregiudicato 21enne romeno residente a Soriano nel Cimino, per il reato di concorso in rapina unitamente ad un altro ragazzo che è riuscito a far perdere le proprie tracce dopo aver messo a segno il colpo la scorsa notte.

Era passata da poco la mezzanotte di sabato quando 4 minorenni, due italiani e due stranieri, un albanese ed un romeno, in pieno centro, in piazza dei Facchini di Santa Rosa, sono stati avvicinati da due ragazzi poco più grandi di loro che li costringevano a seguirli alle spalle dell’edificio che ospita la sede della Banca D’Italia.

 

In quel parcheggio, armati di una bomboletta spray urticante, i due aggressori hanno malmenato i 4 ragazzini costringendoli a consegnare i cellulari ed il denaro in loro possesso.

 

Avuti i telefoni ed il denaro i due rapinatori si sono dileguati a piedi. Grazie alla tempestiva segnalazione giunta alla Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Viterbo, una pattuglia della locale Stazione, che stava vigilando proprio le strade del centro storico, è immediatamente intervenuta riuscendo, dalla descrizione fornita dalle vittime dell’aggressione, ad intercettare e bloccare uno dei due rapinatori che nel frattempo aveva raggiunto piazza Verdi.

 

In possesso del rapinatore è stata rinvenuta e sequestrata la bomboletta spray al peperoncino usata per aggredire i ragazzi ed uno dei cellulari asportati, nonché parte dei soldi sottratti ai minorenni. Il secondo complice, al momento ancora in fase di identificazione, è riuscito a dileguarsi tra le vie del centro.
Due dei ragazzi aggrediti hanno fatto ricorso alle cure del Pronto Soccorso dell’ospedale Belcolle di Viterbo, venendo dimessi con pochi giorni di prognosi per alcuni traumi contusivi ed escoriazioni.
L’arrestato, non nuovo a questo tipo di rapine, si è reso anche responsabile dell’inottemperanza del divieto di ritorno nel comune di Viterbo, provvedimento questo emesso in passato nei suoi confronti per via dei suoi precedenti di polizia.
Il 21enne romeno è stato tradotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari. Continuano le indagini per l’identificazione del complice della rapina.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.