Rita Piermatti nuovo Prefetto di Viterbo

0

VITERBO – Rita Piermatti (foto) è il nuovo Prefetto di Viterbo. Succede ad Antonella Scolamiero, nominata dal Consiglio dei Ministri a capo dell’ufficio territoriale del Governo di Salerno. Laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma, Master in Project Management (LUISS), coniugata con due figli, Rita Piermatti inizia la Carriera prefettizia nel 1982 al Dipartimento della pubblica Scurezza e nell’ambito dell’Ufficio di Coordinamento delle Forze di Polizia. 

 

Appena costituito con la L.121/81, ricopre progressivamente incarichi attinenti le competenze interforze: dalla pianificazione delle forze di polizia sul territorio ai programmi di protezione dei collaboratori di giustizia; dalla trattazione e contenzioso in ordine al trattamento dei dati personali rispetto alle informazioni di polizia, alla cooperazione internazionale.

 

In tale ultimo contesto segue, in particolare, la costituzione degli organismi di polizia europei finalizzati alla lotta al traffico degli stupefacenti ed al riciclaggio (EUROPOL, N.SIS – SIRENE) e, in ambito INTERPOL, è capo delegazione nei meeting internazionali del Gruppo permanente Computer crime per la definizione delle modalità di contrasto alla criminalità informatica dove svolge una costante attività di raccordo tra le componenti interforze internazionali.

 

Dal maggio 1997 è Direttore della Divisione Informatica e Telecomunicazioni del Dipartimento della P.S per la progettazione, la gestione contrattuale dei fondi dedicati e la manutenzione dei CED e degli impianti tecnici, centrali e periferici della Polizia di Stato tra cui il CENAPS per la gestione del trattamento economico del personale della Polizia di Stato e il CED Interforze. In tale ambito cura, tra l’altro, la razionalizzazione e la riconfigurazione territoriale dei Ced e delle Sale Operative della Polizia di Stato nonchè la predisposizione di importanti moduli investigativi di polizia giudiziaria.

 

Dall’agosto 2002, in posizione di fuori ruolo presso l’Ufficio di Gabinetto del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, è Capo della Segreteria Speciale e Dirigente responsabile della Sicurity dei trasporti e delle infrastrutture critiche, nonchè Dirigente del settore del trasporto terrestre e ferroviario. Con il coordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, predispone e cura il Sistema nazionale della sicurezza dei trasporti e delle infrastrutture ed e’ componente dei relativi Comitati per l’ individuazione della regolamentazione tecnico-operativa. Con D. M. 19 luglio 2006, è nominata, dal Ministro delle infrastrutture pro tempore, Ispettore ministeriale per la verifica della gestione dell’edilizia residenziale e delle politiche urbane ed abitative.

 

Dal febbraio 2007 svolge una breve parentesi territoriale in qualità di Vicario della Prefettura di Grosseto e di Commissario Straordinario per la gestione provvisoria del Comune di Monte Argentario che conduce al turno elettorale del maggio 2008. Tornata al Dipartimento della Pubblica Sicurezza in qualità di Direttore dell’Ufficio Programmazione e Pianificazione nel gennaio 2008 assume, nell’ottobre 2011, altresi l’incarico di sub Commissario del Comune di Parma.

 

Nel gennaio 2012 è nominata Capo della Segreteria dei Consiglieri del Ministro e dall’agosto dello stesso anno è Commissario Straordinario del Comune di Leinì sciolto per infiltrazioni della criminalità organizzata di stampo mafioso, condotto al turno elettorale del maggio 2014.
Nel Dicembre 2013 è nominata Prefetto con le funzioni di Presidente della Commissione di Coordinamento della Valle D’Aosta.

 

Numerose le Commissioni istituzionali delle quali ha fatto parte tra le quali la Commissione tecnica ex art. 8 L. 121/81 per la definizione delle norme che regolano la trattazione e l’elaborazione dei dati e delle informazioni necessarie all’attività di investigazione e di P.G. delle Forze di Polizia (D.D.M.M. 1993-1996), la Commissione interministeriale per la revisione del Codice della Strada (DM 18 novembre 2002), i Comitati interministeriali per la Sicurezza dei trasporti (DD.M.M. 29 novembre 2002).

 

Gia’docente presso la Scuola Ispettori di Nettuno e la Scuola Tecnica di Polizia, è autore di vaie pubblicazioni ed interventi in riviste e covegni di settore (Collaborazione all’Opera “Sicurezza Marittima” ed alla rivista ”Amministrazione pubblica”).

 

E’ Ufficiale dell’ Ordine al merito della Repubblica.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.