Rubano un furgone e sfondano un garage, presi e denunciati

0

VITERBO – Due stranieri ed un italiano sono stati fermati e denunciati dalla Polizia di Stato all’Autorità Giudiziaria per furto di un furgone e tentato furto in un garage. L’episodio si è verificato la scorsa notte, quando, alle ore 01,30, circa, un cittadino ha chiamato il 113 segnalando che tre persone avevano tentato di forzare un garage del capoluogo, poi allontanandosi a bordo di una Fiat Panda bordeaux.

 

Immediatamente sul posto convergevano un equipaggio della Polizia di Stato della Squadra Volante ed una pattuglia dei Carabinieri in ausilio, riuscendo ad intercettare l’autovettura segnalata con a bordo due persone, mentre la terza sopraggiungeva poco dopo a piedi. Sul posto, il cittadino che aveva effettuato la segnalazione si metteva a disposizione della Forze dell’Ordine indicando la porta di un garage visibilmente danneggiata.

 

Sentiti in merito, i tre ragazzi dapprima negavano ogni addebito ma poi confermavano il loro coinvolgimento nell’occorso, dichiarando di aver rubato un furgone per poi utilizzarlo per sfondare la porta del garage, con lo scopo di sottrarre del materiale all’interno dello stesso, non riuscendo però nell’intento.

 

 

I tre ragazzi, rispettivamente di 27, 25 e 24 anni, sono stati, quindi, condotti negli Uffici della Questura e denunciati all’Autorità Giudiziaria per furto e tentato furto. Il furgone è stato poi rinvenuto dai poliziotti e riaffidato al legittimo proprietario.

 

In merito a quanto accaduto si sottolinea come, ancora una volta, sia stata determinante la segnalazione di un cittadino al fine di permettere a Polizia di Stato e Carabinieri, in piena sinergia, di assicurare alla giustizia gli autori di reati contro il patrimonio, nei quali rientra il furto, che destano particolare allarme sociale nella popolazione.

 

Proseguirà anche nei prossimi giorni l’attività di prevenzione, di sosta dal Questore di Viterbo, anche con l’ausilio dei Reparti Speciali della Polizia di Stato in modo sempre più incisivo e diffuso, che sarà finalizzata a garantire nell’arco delle 24 ore, un continuo e un capillare controllo del territorio al fine di contrastare ogni tipo di illegalità.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.