Scoperti 20 lavoratori in nero in un’azienda agricola dell’Alta Tuscia

0

PROVINCIA – I Carabinieri dell’Ispettorato del lavoro di Viterbo unitamente ai colleghi delle Stazioni di Castiglione in Teverina, di Civitella d’Agliano e della Direzione Territoriale del lavoro di Viterbo, nell’ambito dei controlli effettuati in ambito provinciale per la lotta al caporalato, hanno elevato sanzioni amministrative per 95.000,00 euro con provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale di una ditta esercente attività agricola.

 

Nella circostanza, durante il controllo effettuato nella sede operativa venivano sorpresi al lavoro 20 operai tutti in nero e senza alcuna autorizzazione circa l’attività svolta. Nella circostanza il titolare, un 39nne di Bagnoregio, è stato denunciato alle autorità amministrative competenti per l’adozione dei provvedimenti che saranno ritenuti opportuni.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.