Sequestrati cuccioli introdotti illegalmente in Italia

0

VITERBO – I Forestali del Comando Stazione di Viterbo, unitamente ai colleghi del Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali (NIRDA) di Roma e dei Veterinari del Servizio Asl di Viterbo, ha effettuato un controllo presso un’attività commerciale del capoluogo ed ha sequestrato alcuni cuccioli di cane di varie razze, introdotti illecitamente nel territorio italiano.

Dagli accertamenti è risultato che gli animali avevano un’età inferiore a quanto dichiarato nei documenti e non potevano quindi essere allontanati prematuramente dalla madre senza causare danni ai cuccioli nello svezzamento e nel successivo sviluppo. I Forestali hanno contestato il reato di maltrattamento di animali, segnalando all’Autorità Giudiziaria una persona. Le indagini continuano su disposizione del Pm dr Massimiliano Siddi della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.